Fixeur

fixeurRomania/Francia 2016 – di Adrian Sitaru – drammatico/thriller – 100′Scritto da Beatrix Kiddo (fonte immagine: imdb.com)

Radu, giovane giornalista ambizioso, lavora come praticante in una redazione. Quando si presenta il caso di uno scandalo internazionale che coinvolge due prostitute minorenni, sente che potrebbe essere l’occasione per dimostrare il proprio valore. Viene ingaggiato come intermediario da una televisione francese, in missione in Romania in cerca di Anca, la ragazzina rumena che, denunciando il suo cliente, ha dato il via allo scandalo.

In un’epoca in cui l’etica giornalistica viene sempre più spesso messa da parte a favore di una curiosità sempre più morbosa da soddisfare, il pubblico vuole conoscere tutti i dettagli, anche i più sordidi, dove finisce la ricerca della verità e dove comincia lo sciacallaggio? Radu non è una persona sgradevole, professionalmente frustrato, sfoga la sua ambizione repressa sul figlio della compagna, che sfinisce finché vinca una importante gara di nuoto, e vede unicamente l’intervista ad Anca come l’occasione per un avanzamento di carriera; come lui i giornalisti a cui fa da guida non si porranno neppure il problema se sia opportuno portare una ragazzina già pesantemente traumatizzata davanti alle telecamere.

Adrian Sitaru denuncia senza clamori mostrandoci una progressiva discesa nello squallore umano; i tre non si fermandosi davanti a nulla, arrivando ad intervistare persino la povera madre di Anca ignara del destino della ragazza, saranno i giornalisti a comunicarle che la figlia era stata costretta a prostituirsi, usando gli smarriti fratellini come comparse. Sitaru lavora al limite del documentaristico, la partecipazione emotiva è oggettivamente scarsa, almeno fino alla fatidica intervista con la ragazza, quando cinque parole servono a schiaffeggiare lo spettatore e spingeranno qualcuno a fare i conti con la propria coscienza.

Voto: 5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: