Contagion

ContagionUSA 2011 – di Steven Soderbergh – thriller/fantascienza – 106′Scritto da Giulia Bramati (fonte immagine: imdb.com)

Una mi​ste​rio​sa ma​lat​tia con​ta​gio​sa ini​zia a dif​fon​der​si da Hong Kong casa di una cura, che nel frat​tem​po miete sem​pre più vit​ti​me.

Il film ri​sul​ta piut​to​sto coin​vol​gen​te, gra​zie ad una sce​neg​gia​tu​ra non trop​po ec​ces​si​va nel mo​stra​re gli ef​fet​ti della di​sa​stro​sa epi​de​mia. Il re​gi​sta ha scel​to di far ri​co​pri​re di​ver​si ruoli ad at​to​ri di ot​ti​mo li​vel​lo: Gwy​neth Paltrow in​ter​pre​ta la prima donna con​ta​gia​ta dalla nuova ma​lat​tia che muore nei primi mi​nu​ti di pel​li​co​la, Matt Damon è suo ma​ri​to, ri​ma​sta free lance che de​nun​cia le case far​ma​ceu​ti​che per il loro lento in​ter​vento, ri​spetti​va​men​te per il “Cen​ter of di​sea​se con​trol” e la “Or​ga​niz​za​zio​ne In​ter​na​zio​na​le della Sa​ni​tà”, in​ca​ri​ca​te di sco​pri​re le ori​gi​ni del virus. Le di​ver​se sto​rie dei per​so​nag​gi si in​trec​cia​no, per​met​ten​do allo spet​ta​to​re di com​pren​de​re sin dal​l’i​ni​zio lo svi​lup​po della ma​lat​tia nelle di​ver​se città sta​tu​ni​ten​si.

Il re​gi​sta espo​ne poi tutti gli even​tua​li pro​ble​mi sorti in se​gui​to ad una tale ca​ta​stro​fe: la gente non esce dalla pro​pria casa op​pu​re tenta di fug​gi​re al​tro​ve; nes​su​no è più di​spo​sto a la​vo​ra​re, so​prat​tut​to i me​di​ci spa​ven​ta​ti dal con​tat​to con la ma​lat​tia; furti ovun​que, so​prat​tut​to nelle far​ma​cie e nei su​per​mer​ca​ti. Il do​lo​re e so​prat​tut​to la paura spin​go​no gli uo​mi​ni a di​ven​ta​re dei sel​vag​gi egoi​sti, per​ché fon​da​men​tal​men​te manca quel senso di col​let​ti​vi​tà e di grup​po utile nei mo​men​ti di dif​fi​col​tà. Il senso di panico an​nul​la ogni spi​ra​glio di so​li​da​rie​tà e spin​ge all’individualismo: Soderbergh in​se​ri​sce nel film lotte per i me​di​ci​na​li, ri​chie​ste di aiuto, ra​pi​ne nelle case di uo​mi​ni im​por​tan​ti che po​treb​be​ro es​se​re in pos​ses​so di una me​di​ci​na e ra​pi​men​ti di per​so​ne vi​ci​ne alle Or​ga​niz​za​zio​ni Sa​ni​ta​rie con la spe​ran​za di poter ot​te​ne​re vac​ci​ni più ve​lo​ce​men​te. La paura spin​ge le per​so​ne alla fol​lia e al​l’ir​ra​zio​na​li​tà; que​sto è uno dei mes​sag​gi del film: la fragili dell’uomo e le sue di​sa​stro​se con​se​guen​ze.

Al con​tem​po, però, Soderbergh con​ce​de ampio spa​zio nel film al la​vo​ro di al​cu​ni me​di​ci, che no​no​stan​te il pe​ri​co​lo, ri​schia​no la pro​pria vita per sal​va​re gli altri: ri​co​pro​no ruoli im​por​tan​ti i dot​to​ri ar​te​fi​ci del vac​ci​no e quel​li che cer​ca​no di cir​co​scri​ve​re il morbo.

Un film coin​vol​gen​te, in pieno stile hol​ly​woo​dia​no.

Voto: 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: