Mozes, Il Pesce E La Colomba

locandina-29

Utóélet – Ungheria 2016 – di Virág Zomborácz

Commedia/Drammatico – 93′

Scritto da Elena Rimondo (fonte immagine: mymovies.it)

Il gio​va​ne Mózes fa ri​tor​no a casa dopo un pe​rio​do di ri​co​ve​ro per pro​ble​mi psi​chi​ci. Ad atten​der​lo vi sono una zia ar​ro​gan​te, una so​rel​la adot​ti​va, una madre buona ma re​mis​si​va e, so​prat​tut​to, il padre, un au​to​ri​ta​rio pa​sto​re pro​te​stan​te. Quan​do que​sti muore im​prov​vi​sa​men​te, Mózes ini​zia ad es​se​re per​se​gui​ta​to dal suo fan​ta​sma. Che cosa vuole? Nel ten​ta​ti​vo di di​sfar​si del​l’in​gom​bran​te spi​ri​to, Mózes in​tra​pren​de un viag​gio alla sco​per​ta della pro​pria iden​ti​tà.

Mózes, il pesce e la co​lom​ba è il sur​rea​le ti​to​lo ita​lia​no del primo lun​go​me​trag​gio della gio​va​ne re​gi​sta un​ghe​re​se Virág Zom​bo​ràcz, il cui tito​lo ori​gi​na​le Utóélet si​gni​fi​ca in real​tà “ol​tre​tom​ba”, “vita oltre la morte”.

Se, da un lato, nel ti​to​lo ita​lia​no va perso il ri​man​do ad un sot​to​ge​ne​re ci​ne​ma​to​gra​fi​co molto fre​quen​ta​to, dal​l’al​tro viene dato ri​sal​to al tono del film, nel quale la real​tà as​su​me con​tor​ni tra il biz​zar​ro e il fan​ta​sti​co.

Mózes, un ra​gaz​zo buono e sen​si​bi​le, è co​stret​to a la​scia​re l’i​sti​tu​to in cui era stato ri​co​ve​ra​to per pro​ble​mi psi​chi​ci e dove era se​gui​to da un me​di​co al quale – si in​tui​sce – era molto af​fe​zio​na​to. Di tut​t’al​tra na​tu​ra è il rap​por​to con la fa​mi​glia, te​nu​ta in scac​co da Tu​li​pan Janos, il padre au​to​ri​ta​rio che tutto sem​bra fuor​ché un pa​sto​re pro​te​stan​te. Come se non ba​stas​se, Mózes deve fare i conti con una zia in​sop​por​ta​bi​le che non fa altro che met​ter​lo in im​ba​raz​zo ri​cor​dan​do​gli la sua di​ver​si​tà. Si ca​pi​sce, quin​di, per​ché Mózes non sia più di tanto toc​ca​to dalla morte del padre, che si pro​spet​ta più come una li​be​ra​zio​ne che una per​di​ta. Sul più bello, quan​do fi​nal​men​te il gio​va​ne avreb​be l’op​por​tu​ni​tà di de​ci​de​re cosa fare della pro​pria vita, ecco che il fan​ta​sma del padre co​min​cia a ma​te​ria​liz​zar​si nei mo​men​ti meno op​por​tu​ni. Nes​su​no, tran​ne Mózes, rie​sce a ve​der​lo, nem​me​no il mec​ca​ni​co del paese esper​to di spi​ri​ti​smo, il quale gli dà al​cu​ne drit​te per di​sfar​si dello spet​tro. Il pro​ble​ma è che il fan​ta​sma non parla, non si rende conto di es​se​re morto e per di più non si ri​cor​da chi fosse quand’e​ra in vita.

Tocca quin​di a Mózes l’in​gra​to com​pi​to di far tra​ghet​ta​re lo spi​ri​to nel​l’al​di​là, un com​pi​to che gli per​met​te​rà di chiu​de​re de​fi​ni​ti​va​men​te col pas​Sto arrivando!​to e di tro​va​re la pro​pria iden​ti​tà. Men​tre era in vita, in​fat​ti, Tu​li​pan Janos non era certo quel che si dice un padre com​pren​si​vo, ed è pro​prio per ri​me​dia​re agli er​ro​ri che ha com​mes​so come padre che ri​tor​na sotto forma di spi​ri​to.

La sto​ria di Mózes è a metà stra​da tra il sur​rea​le e il rea​li​smo ma​gi​co, ma è anche vero che dice molto di più sul​l’Un​ghe​ria, e in ge​ne​re sul​l’Eu​ro​pa del​l’E​st, che non uno sbri​ga​ti​vo ser​vi​zio al te​le​gior​na​le. La sto​ria si svol​ge in un mi​nu​sco​lo vil​lag​gio di cam​pa​gna dove s’in​se​gna​no an​co​ra i balli tra​di​zio​na​li, ma in real​tà la pic​co​la co​mu​ni​tà cui Mózes fa ri​tor​no è in fer​men​to.

La vo​glia di cam​bia​men​to, di mo​der​ni​tà, sca​te​na con​flit​ti in ap​pa​ren​za im​per​cet​ti​bi​li che il gio​va​ne pro​ta​go​ni​sta, con la sua sov​ver​si​va di​ver​si​tà, non fa altro che ac​ce​le​ra​re. Alla morte del di​spo​ti​co Tu​li​pan Janos, non solo Mózes, ma tutta la co​mu​ni​tà sem​bra ti​ra​re un so​spi​ro di sol​lie​vo. Se il fi​glio sco​pre l’a​mo​re, la so​rel​la bi​got​ta è ad​di​rit​tu​ra vit​ti​ma di una pas​sio​ne tra​vol​gen​te per il nuovo pa​sto​re del paese. In​fi​ne, la poco or​to​dos​sa re​ci​ta tea​tra​le che Mózes mette in scena per Na​ta​le in​con​tra il fa​vo​re di una fetta non tra​scu​ra​bi​le di spet​ta​to​ri, mal​gra​do l’os​ses​sio​ne per il rea​li​smo del re​gi​sta pro​vo​chi un in​cen​dio di​sa​stro​so.

Il rap​por​to con​flit​tua​le tra padre e fi​glio di​ven​ta così la me​ta​fo​ra di un Paese di fron​te ad un bivio: da una parte, la fa​mi​glia tra​di​zio​na​le di tipo pa​triar​ca​le e la re​li​gio​ne, dal​l’al​tra la cul​tu​ra oc​ci​den​ta​le. La scel​ta non è solo tra due tipi di mu​si​ca (i canti tra​di​zio​na​li o il pop ame​ri​ca​no), ma tra due modi di es​se​re op​po​sti, ben esem​pli​fi​ca​ti dal​l’at​teg​gia​men​to verso la na​tu​ra e gli ani​ma​li (il pesce del ti​to​lo) di padre e fi​glio. Il me​ri​to del film sta nel fare del con​flit​to tra ge​ne​ra​zio​ni e tra pro​gres​so e mo​der​ni​tà l’og​get​to di un’i​ro​nia lieve e mai ba​na​le che ri​bal​ta la sto​ria tra​gi​ca di Am​le​to.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: