La Porta Rossa 2 – presentazione

1549900164494.rainews_20190211164757649

Scritto da Maria Vittoria Guaraldi (fonte immagine: rainews.it)

La Porta rossa 2: dal 13 Febbraio su Rai 2  ritorna il commissario Leonardo Cagliostro con i nuovi episodi.

Dopo il successo della prima stagione, il commissario Cagliostro ritorna su Rai 2 con una nuova indagine per sei imperdibili puntante per la regia di Carmine Elia. I protagonisti saranno ancora una volta Lino Guanciale (Leonardo Cagliostro) e Gabriella Pession (sua moglie Anna). La serie è ideata da Carlo Lucarelli e Giampiero Rigosi, prodotta dai Rai Fiction e Vela Film in associazione con Garbo Produzioni.

Nel cast troveremo anche Antonio Gerardi, Valentina Romano, Fortunato Cerlino, Elena Radonicich, Ettore Bassi, Gaetano Bruno, Antonia Liskova, Carmine Recano, Cecilia Dazzi, Alessia Barela e con la partecipazione di Roberto Citran, Andrea Bosca, Fausto Maria Sciarappa e Tommaso Ragno.

Alla conferenza stampa tenutasi l’11 Febbraio, preceduta dalla proiezione dei due nuovi episodi in anteprima,  la direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta puntualizza come La porta rossa sia un prodotto nuovo nel panorama italiano per presentare un linguaggio e un genere che lo avvicinano alle serie internazionali. La gestazione della prima stagione è stata lunga e complessa; la seconda invece è stata scritta di getto. Il temi cardine della serie sono sempre il reale intrecciato con il sovrannaturale, il thriller e il noir, la dialettica tra amare e lasciare andare i legami forti. La fiction si svolge a Trieste e molte scene sono state girate con la pioggia che si configura anche come elemento fantasy.

Maurizio Tini, produttore insieme a Tommaso Dazzi, sottolinea come grazie alle numerose risorse hanno tentato di stupire sempre di più gli spettatori affezionati. La fortuna del protagonista e della serie è anche il fatto che continuamente la situazione viene ribaltata e riaperta e che i personaggi siano impregnati di realismo. Anna Mayer, come racconta Gabriella Pession, è una donna matura che deve affrontare una situazione molto difficile. Nelle sue scene ci sono molti silenzi ma sono carichi di tensione drammatica. Ha svelato inoltre che dovrà andare contro la legge per salvarsi. Lino Guanciale evidenzia l’importanza dei legami della vita e della non vita, la sua curiosità di detective e il fatto che non ci sia un punto privilegiato sulla morte. Valentina Romano, che interpreta Vanessa, l’unico personaggio oltre ad Anna  che può vedere Cagliostro, afferma che il suo personaggio è cresciuto e ha voglia di sapere.

Per quanto riguarda i cattivi, Antonio Gerardi racconta l’ambiguità del suo personaggio e il fatto che agisce anche per proteggere i suoi figli. Lino Guanciale conclude come ci siano ancora molte domande senza risposta e come tutti i personaggi abbiano una loro umanità.

Non ci resta che aspettare l’inizio della seconda stagione per sapere gli sviluppi delle indagini dell’ispettore Cagliostro.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: