L’asso nella manica

Ace In the Hole – USA 1051 – di Billy Wilder – drammatico – 111′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Un giornalista senza scrupoli approfitta dell’incidente occorso ad un mi- natore, sepolto sotto una montagna, per realizzare un sensazionale servi- zio. Prendendo in mano egli stesso le operazioni di soccorso, ne ritarda di proposito l’esecuzione al fine di prolungare l’effetto della notizia.

È conosciuto come “il regista della commedia americana”, ma a partire dagli anni Cinquanta Billy Wilder, che decise di diventare produttore dei suoi stessi film, caratterizza i suoi lavori nel segno della pluralità e della commistione dei toni, con un forte cinismo che sembra caratterizzare, in particolare, L’asso nella manica, pellicola che sembra essere una vera e propria critica wilderiana nei confronti della società americana.

Venti anni prima che il neologismo circo mediatico entrasse nel lessico co- mune, Wilder l’ha raffigurata splendidamente attorno alla fonte narrativa allo spettacolo invisibile di un uomo intrappolato in una montagna. Di fronte alla tragedia che ha coinvolto il povero messicano Leo Minosa, ri- masto incastrato in una minisera, il giornalista Chuck Tatum (Kirk Dou- glas) tira per le lunghe le operazioni di soccorso pur di creare un vero e proprio scoop attorno all’evento. Una spettacolarizzazione di un dramma che mina la credibilità professionale del giornalista, che ha creato attorno a sé il supporto un gruppo di comparse noncuranti di famigliole in vacanza, mangiatori di hot-dog, contenti di assistere all’evento e di essere intervista- ti alla radio.

Si tratta del film più esplicito di Wilder, segnato dall’ossessione dell’econo- mia: il protagonista si presenta al direttore del giornale sottoforma di de- prezzamento, passando alla richiesta di cinquanta dollari. Sotto i riflettori della critica del regista ci sono chiaramente tutti i tipi di strumenti di co-
municazione di massa che circondano l’evento, delineando un amaro ri- tratto della società contemporanea, di cui Wilder sembra conoscere bene i meccanismi.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: