Be Kind – Un viaggio gentile all’interno della diversità

Locandina_BeKind_A3_Settembre_2018-268x379

Be Kind – Un viaggio gentile nel mondo della diversità – Italia 2018 – di Sabrina Paravicini

Documentario – 83′

Scritto da Francesca Totaro (fonte immagine: agensir.it)

“La diversità è come un elefante con la proboscide corta, è una rarità” afferma il giovane Nino Monteleone alla fine di ‘Be Kind‘, il lungometraggio di Sabrina Paravicini. L’attrice e regista, attraverso questo lavoro autoprodotto, insegna a vivere la diversità in maniera differente, cercando di far apprezzare gli elementi che ci rendono unici agli occhi degli altri e sottolineando che il termine diversità non è sinonimo di disabilità.

Il film è stato premiato con una menzione speciale per il cinema sociale ai Nastri D’Argento Documentari 2019. Successivamente, durante la proiezione al Taormina Film Fest, ‘Be Kind‘ ha ottenuto il riconoscimento della giuria mentre, allo Human Rights Festival 2018, Nino si è aggiudicato il titolo di miglior protagonista. 

Il viaggio di cui parla il titolo è quello intrapreso dal dodicenne Nino, a cui è stata diagnosticata una forma di autismo infantile, alla scoperta della diversità. La sua attenzione si sposta su varie tematiche – alcune delle quali ancora parecchio calde nel nostro Paese – passando senza troppe interruzioni dall’emarginazione causata dal bullismo, all’omosessualità, al razzismo e alla disabilità fisica.

Il tutto senza mai indagare, la sola voglia che persiste è quella della conoscenza, della curiosità, che spinge il protagonista/giornalista a fare delle domande ai suoi ospiti. La narrazione corale trova grande forza nella fragilità emotiva dei suoi protagonisti, che rendono quelle chiacchierate delle confessioni estremamente intimiste. La maggior parte delle interviste hanno luogo in un soggiorno casalingo, il set si è rivelato una scelta intelligente perché ha permesso a chiunque di sentirsi a suo agio.

Nel momento in cui Nino entra in contatto con gli altri impara da ognuno di loro qualcosa che servirà a riempire il suo bagaglio culturale ed emotivo. Nella seconda parte il protagonista incontra Roberto Saviano e insieme riflettono su cosa sia la felicità, sulla paura e sulla bellezza della vita. Prende parte al progetto anche Fotunato Cerlino, nei panni di insegnante di un giovane attore autistico, e Samantha Cristoforetti che discute con Nino sull’importanza della diversità.

Il progetto intrapreso con ‘Be Kind‘ continua con “Io ragiono con il cuore“, romanzo della stessa Sabrina Paravicini, in cui racconta la storia della malattia del figlio, cominciata nel buio dell’inconsapevolezza e conclusa con un epilogo luminoso. Dal periodo precedente la scoperta della malattia fino al miracolo, quando Nino è riuscito a sviluppare una sensibilità sorprendente e un modo dolce e acuto di comunicare e di osservare la realtà.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: