Nonno scatenato

53013

Dirty Grandpa – Stati Uniti 2016 – di Dan Mazer

Commedia – 102′

Scritto da Ivana Mette (fonte immagine: comingsoon.it)

Jason (Zac Efron) sta per sposarsi con la figlia del suo capo e diventare così socio nello studio legale del suocero. Quando però il puritano Jason cade nella trappola del nonno Dick (Robert De Niro), che lo costringe ad accompagnarlo a Daytona per le vacanze di primavera, le sue nozze vengono messe seriamente a rischio. Tra feste, risse da bar e una serata epica di karaoke, Dick vuole godersi il viaggio più selvaggio della sua vita sempre al massimo. Alla fine il nonno scatenato e il nipote bacchettone scoprono di poter imparare molto l’uno dall’altro e creare quel legame che non avevano mai avuto prima.

Zoppicando dalla sitcom e tracciando un doloroso percorso fino ai fumetti, Nonno Scatenato può vantare, oltre che un insieme scenico stonato e una scrittura pesante, anche l’errata convinzione che mettendo la parola F**K a chiunque in bocca può essere divertente. Forse la prima volta, poi si cade in una risposta apatica e fiacca.

La trama segue Richard (Robert De Niro) mentre dirotta suo nipote Jason (Zac Efron) a Daytona Beach, in Florida. In modo che possa partire dopo la morte della moglie, scatenarsi rivivendo la sua gioventù senza sprecare gli ultimi anni della sua vita e parlare con Jason, il quale intende sposare la stridula Meredith (Julianne Hough).

Il film sembra progettato per mettere in scena quale ulteriore degrado l’eredità di Robert De Niro può aver preso, e, a questo punto , bisognerebbe dimenticare una carriera che essa stessa è stata un’opera influente degli anni 1970 e ’80 . La cosa divertente è, il Dirty Granpa, tra masturbazioni della cui presenza ancora ci si domanda e fughe basate su un amore di cui è difficile capire la provenienza, che sembra essere perfettamente felice di farcelo fare.

Con deliri che ricordano vagamente Una notte da leoni, e mix di spezzoni riciclati da vecchi episodi di “Spring Break di MTV ” in una esposizione di temi in cui l’esecuzione della mascolinità è diventata un vero e proprio show anti realistico e antivisivo, un cocktail di omofobia, stereotipi razziali e riferimenti casuali a violenza sessuale che dovrebbero passare per vagamente divertenti, costruiscono questo film. Certo, se lo si guarda per il genere che è e per l’apparente leggerezza che divampa dalle sue immagini, sicuramente qualche risata viene fuori.

Nonno Scatenato si basa su un approccio just-in-case della narrazione. Il film tratta di un nonno e suo nipote e l’importanza del loro rapporto. Ma solo nel caso in cui questo non basti, è anche un road movie, un film corale di amici, uno sulle vacanze di primavera e l’immoralità che ne consegue, una commedia romantica, una farsa sullo scambio di persona, un dramedy su un ragazzo di una famiglia benestante e di un sessista, che non nasconde la sua vena razzista, weirdo, macho e pure patriottico nonno.

Il tutto confonde parecchio: è “Gramps” un eroe o un vecchio pervertito esilarante? È quasi materiale da scommesse.

Il film diretto da Dan Mazer è in una parola, sciatto. La maggior parte delle scene hanno poco senso. Da giorno è improvvisamente notte, delle foto appaiono su una fotocamera misteriosamente, i personaggi si contraddicono. Il tutto è confusionario e non si trova affatto neanche con le musiche, che oltretutto, paiono prese a caso da una qualunque playlist di Spotify e piazzate lì.

Dirty Grandpa ” è apparentemente una commedia, anche se non c’è niente di divertente a guardare il talento di un vincitore di Oscar che va sprecato. È un film che mette di cattivo umore. E’ un prodotto disperatamente poco divertente e in generale mal fatto.

L’idea è che una commedia suppone abbia gusto, onde evitare di essere relegata in una lista di film di classe B.

Sembra quasi un’uscita disperata dalla volontà degli sceneggiatori di non offendere in tutti i possibili modi il senso creativo.

Voto: 4

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: