Come sposare un milionario

How To Marry A Millionaire – USA 1953 – di Jean Negulesco – commedia – 95′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Tre ambiziose modelle che vivono a New York sono alla ricerca di un mi- lionario da sposare: decisamente al verde, danno fondo ai loro risparmi per affittare un lussuoso attico nel quale cercano di adescare le loro vittime.

Tre ragazze in cerca dell’uomo dei loro sogni, ma soprattutto dei suoi soldi da sogno, sono le protagoniste di questa deliziosa commedia firmata Jean Negulesco: Lauren Bacall, Marilyn Monroe e Betty Grable sono indossatrici a New York che mettono su un piano per diventare mogli di uomini facoltosi e per vivere una vita sfarzosa e da favola. Peccato che al cuore non si comanda e, nonostante i loro tentativi di seduzione nei confronti di veri e propri milionari, le tre ragazze si ritroveranno a cenare in una modesta tavola calda insieme ai loro partner, felicemente sposate.

Avendo alla base un’ottima sceneggiatura (l’opera teatrale The Greeks Had a Word for It di Zoe Akins), il regista crea una commedia dal tono sempre leggero e brioso, mai eccessivo o esagerato, impreziosita dall’utilizzo del Cinemascope (il primo per la Twentieth Century Fox). Le parti delle tre modelle sembrano calzare a pennello per le loro interpreti, che qui con- segnano una delle performance più comiche della loro carriera: Lauren  Bacall è Schatze Page, sicuramente la più determinata delle tre a sposare un milionario, colei che affitta un lussuoso appartamento che sarà il posto di comando del loro astuto piano e che effettivamente sposerà un uomo ricco senza nemmeno saperlo. I bellissimi abiti vintage evidenziano l’eleganza dell’attrice che, in una battuta, afferma simpaticamente di aver sempre amato gli uomini più grandi e maturi come “quel tardone di Bogart”: all’epoca Humphrey Bogart era sposato proprio con la Bacall. Divertente e adorabile anche Marilyn Monroe nel ruolo di Pola, la modella miope
che rifiuta di indossare gli occhiali per paura di essere considerata una zi- tella, mentre risalta di meno Betty Grable, qui nella sua interpretazione più conosciuta, diventata celebre come pin-up e ballerina ad inizio anni Quaranta.

Girato quasi interamente a New York, il film, che ottenne una nomination agli Oscar del 1954 come Migliori Costumi, è una classica commedia ame- ricana anni Cinquanta, piacevole e solare, dal tema semplice ma ben tratta- to in contenuto e forma, anticipatore di una serie tv tutta al femminile come Sex and the City.

Voto: 7

Una risposta a "Come sposare un milionario"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: