Rio Bravo

USA 1959 – di John Ford – western – 141′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Nell’affrontare gli indiani nei territori dell’Ovest, Kirby Yorke, comandante di un forte di frontiera a ridosso del Rio Grande, ritrova suo figlio, che si è appena arruolato al campo, e sua moglie, che aveva lasciato molti anni prima.

Terzo capitolo della cavalleria fordiana, che comprende Il massacro di Fort Apache (1948) e I cavalieri del Nord Ovest (1949), Rio Bravo è un western romantico, leggero rispetto ai film precedenti e forse per que- sto meno apprezzato.

Ambientata al termine della Guerra di Secessione, la storia mostra come gli Stati dell’Unione debbano affrontare il problema degli indiani al confine del fiume Rio Bravo: il comandante Yorke (John Wayne) deve addestrare un gruppo di nuove reclute, tra cui suo figlio che non vede da quindici  anni. Al campo arriva anche la madre del ragazzo (Maureen O’Hara),  che aveva lasciato il marito dopo che quest’ultimo aveva dato fuoco, su ordini superiori, alla sua fattoria.

Girato prevalentemente nella Monument Valley, il film (prima collabora- zione tra John Wayne e Maureen O’Hara, i quali lavoreranno insieme per altre quattro volte, sempre sotto la regia di John Ford) è un epilogo sereno e senza troppe ambizioni, che gira intorno al doppio amore del protagonista, per sua moglie e per la cavalleria. La riunificazione dei personaggi è il semplice effetto di relazioni tipicamente maschili nel quadro della vita militare: la donna, infatti, si era allontanata più dal soldato che dal marito, e quando la banda del forte le dedica una serenata collettiva, non  sa resistere al fascino dell’uniforme. Da non sottovalutare, inoltre, la connotazione religiosa di alcune scene, in particolare quelle finali della missione per salvare i bambini presi in ostaggio dagli Apache: i soldati sparano attraverso l’incavo di un portale a forma di croce, ripetendo la frase biblica:
“Polvere siamo e polvere dobbiamo ritornare”.

Emozionanti, anche dal punto di vista narrativo, le musiche di Victor Young e i brani cantati dai Sons of the Pioneers, interpreti di diverse produzioni western. Pur mancando di furore e aggressività nelle scene d’azione, Rio Bravo è frutto di una regia più matura e strutturata, volta a sottolineare le diverse sfumature sentimentali del rapporto tra i personaggi. Eccezionale il cast che affianca un poderoso John Wayne allo charme e alla grazia di un’attrice esperta come Maureen O’Hara.

Voto: 7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: