La spia che venne dal freddo

The Spy Who Came In From The Cold – USA 1965 – di Martin Ritt – spionaggio – 112′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Alec Leamas, agente segreto britannico di stanza a Berlino, è richiamato in patria per un delicato incarico sotto copertura: deve fingersi fuori dal giro per entrare in contatto con un agente delle Germania Est e convincerlo del tradimento del suo superiore, lo spietato capo del controspionaggio Mundt. Scoprirà di essere una pedina ignara delle regole del gioco.

Martin Ritt dirige con grande mestiere questo bellissimo film di spionaggio tratto da un apprezzato romanzo dello scrittore John Le Carré. La pellicola colpisce per la bella direzione della fotografia in bianco e nero, l’am- bientazione suggestiva e la dinamica coinvolgente con cui le vicende vengo- no narrate, nonostante il fitto intreccio di nomi e fatti. Il cast di attori è di grandissimo livello. Richard Burton è fenomenale nei panni del protago- nista Alec Leamas: crea un personaggio vero, un uomo senza grandi ideali, disilluso e consapevole della precarietà e pericolosità di un mestiere come il suo. Per questa interpretazione l’attore britannico ricevette una nomina- tion agli Oscar e vinse un BAFTA, un David di Donatello e un premio ai Laurel Awards. Da segnalare anche le ottime interpretazioni di Claire Bloom, Oskar Werner (un Golden Globe per lui) e Peter Van Eyck.

Bella la colonna sonora scritta da Sol Kaplan che si sposa bene con le at- mosfere cupe e malinconiche del film.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: