Venezia 76: chiusura con “The Burnt Orange Heresy”, di Giuseppe Capotondi

Sunset Boulevard

(Amazon)

Sarà il thriller The Burnt Orange Heresy diretto da Giuseppe Capotondi (La doppia ora), con Claes Bang, Elizabeth Debicki, Donald Sutherland e Mick Jagger, a chiudere, fuori concorso, proiettato in prima mondiale, nella Sala Grande del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia, la 76ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (28 agosto – 7 settembre), diretta da Alberto Barbera e organizzata dalla Biennale di Venezia presieduta da Paolo Baratta. Seguirà la cerimonia di premiazione. Tratto dal romanzo di Charles Willeford e sceneggiato da Scott B. Smith, The Burnt Orange Heresy viene definito un thriller neo-noir ambientato nell’Italia di oggi, il cui iter narrativo vede scontrarsi  il mondo dell’arte e quello della malavita. Il carismatico critico d’arte James Figueras (Claes Bang) seduce l’affascinante turista  Berenice Hollis (Elizabeth Debicki): i due, innamorati, raggiungono la lussuosa proprietà sul Lago di Como del potente collezionista d’arte Cassidy (Mick Jagger)…

View original post 70 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: