Non E’ Un Paese Per Vecchi

MV5BMjA5Njk3MjM4OV5BMl5BanBnXkFtZTcwMTc5MTE1MQ@@._V1_

No Country for Old Men – Stati Uniti 2007 – di Ethan e Joel Coen

Crime/Drammatico/Thriller – 122′

Scritto da Dmitrij Palagi (fonte immagine: imdb.com)

Texas anni ’80. Un veterano del vietnam trova una valigietta piena di soldi, in mezzo ad una decina di cadaveri e auto abbandonate. Inseguito da uno spietato assassino si ritrove a scappare per tutto lo Stato, fino al Messico.

Un road movie, su ambien​ta​zio​ni​ western, asciutto​ e serra​to​ come dovreb​be esse​re​ ogni buon thriller. Un capo​la​vo​ro​ dei fratelli Coen, capa​ci​ di mette​re​ in scena il roman​zo​ di McCarthy con i giusti​ atto​ri​ e sequen​ze​ impecca​bi​li​.

Il vero prota​go​ni​sta​ è il Texas, terra arida e primor​dia​le,​ in cui l’uomo​ può risco​pri​re​ la sua essen​za​ e confon​de​re​ istinti​ anti​chi​ con il livel​lo​ contem​pora​neo​ di mora​li​tà,​ lasciando​ rimpian​ge​re​ tempi ignoti​ e spaven​tan​do​ gli onesti​. Un buono e un catti​vo​ inseguo​no​ l’uomo​ qualun​que,​ inge​gno​so​ e privo di parti​co​la​ri​ meri​ti​. In fondo l’uni​co​ che si può muove​re​ a proprio​ agio nella realtà​ è il desti​no,​ gli altri saran​no​ sempre​ impo​ten​ti​ davan​ti​ ai fatti, se non chi compren​de​rà,​ machia​vel​li​ca​men​te,​ che la fortu​na​ è donna e che, con un insie​me​ di rego​le,​ può esse​re​ piega​ta​. Rego​le​ che potran​no​ far appa​ri​re​ chi le rispet​ta​ un folle, ma d’altron​de​ la vita stessa​ ci appa​re​ assur​da​ nel suo comples​so​.

Javier Bardem è perfet​to​ nel dare corpo a un perso​nag​gio​ che non ha perso​nag​gio,​ la perfet​ta​ incar​na​zio​ne​ del desti​no​ in cui confi​da,​ un uomo di cui non impor​ta​ sape​re​ niente,​ poichè​ l’essen​za​ risie​de​ nel suo esse​re​ fanta​sma,​ un sica​rio​ slega​to​ dal conte​sto​ umano.

L’inse​gui​men​to​ a tre si svolge​ su cana​li​ inso​li​ti,​ nessu​no​ incon​tra​ nessu​no,​ ci si limi​ta​ a segui​re​ le traccie​ e scontrar​si​ a distan​za​. Niente​ è defi​ni​to,​ tutto è già stato deci​so​. All’e​sat​to​ oppo​sto​ di Bardem, Lee Jones e Brolin vesto​no​ i panni degli anima​li​ autoc​to​ni,​ capa​ci​ di contra​sta​re​ l’apo​li​de​ assas​si​no​ perchè​ lega​ti​ in modo quasi primor​dia​le​ alla terra in cui sono nati. Persi​no​ la scozze​se​ Macdonald sembra​ del posto.

Il silen​zio​ e gli spazi vuoti stanno​ lì a dimo​stra​re​ quanto​ impo​ten​te​ sia l’uomo, anima​le​ tra gli anima​li,​ morta​le​ tra i morta​li​.

Una violen​za​ spieta​ta​ e asciutta​ si muove con tinte horror, alter​nan​do​si​ con paren​tesi ironiche​ e rela​zio​ni​ umane più profon​de​ di quanto​ si possa perce​pi​re​ in un primo momen​to​. Non esisto​no​ parti​co​la​ri​ secon​da​ri,​ non esisto​no​ distra​zio​ni,​ qualsia​si​ colon​na​ sono​ra​ sareb​be​ stata fuori luogo. I dialo​ghi​ si imbe​vo​no​ di decli​na​zio​ni​ filo​so​fi​che,​ dimostran​do​ ai ben pensanti​ che non occor​re​ cita​re​ Plato​ne​ per ritro​var​si​ incan​ta​ti​ davan​ti​ ad un mono​lo​go​ inter​lo​cu​to​rio​ come quello​ di Bardem al distri​bu​to​re​ di benzi​-​ na.

Filo​so​fia​ e cine​ma​ si incro​cia​no​ sotto l’ombra​ del nichi​li​smo,​ in una narra​zione​ nostal​gica​ stretta​men​te​ colle​ga​ta​ agli anni ’80, capa​ce​ di dimo​stra​re​ come la morte non sia mai fuori tempo o fuori luogo.

Alla fine ti dimen​ti​chi​ che per come era parti​to​ pote​va​ anche esse​re​ un noir.

E a te cosa importa da dove vengo, “amico”?

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: