Un ricordo di George Hilton

Sunset Boulevard

George Hilton (ScreenWeek Blog)

Dici George Hilton e ti si apre dinnanzi agli occhi tutto un mondo popolato di volta in volta da individui dai nomi quantomeno pittoreschi (Tresette, Alleluja), fisico aitante e sguardo minaccioso, a cavalcare su e giù per un West sudicio tutto “sangue, sudore e polvere da sparo”, fra torve vendette in odor di giustizia “casalinga” e missioni ispirate dall’odore dei soldi (Amico, ho 300.000 ragioni per tirarti fuori di qui… però mi accontento della metà, da Vado…l’ammazzo e torno, 1967, Enzo G. Castellari), quando non improvvisati giustizieri mascherati, in barba a Johnston McCulley (Ah sì?… E io lo dico a Zzzorro!, 1975, Franco Lo Cascio) o, ambientazione ora moderna e quotidiana, protagonisti di torbidi gialli/thriller (Lo strano vizio della signora Wardh, 1971, Sergio Martino; Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?

View original post 391 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: