Love me tender

LMT_PressKit_42-colour-adjusted-1-681x383

Love me tender – Svizzera 2019 – di Klaudia Reynicke

Drammatico – 83′

Scritto da Nicola Mazzi (originariamente pubblicato su: https://cinemany.ch/love-me-tender/)

Klaudia Reynicke torna sul luogo del delitto: il Festival del film di Locarno. Dopo un debutto nel 2016, con Il Nido, film non molto riuscito, ha presentato la sua seconda opera: Love Me Tender che è stata inserita nella sezione Cineasti del presente. E questa volta, diciamolo subito, non c’è stato il morto. Anzi, l’opera è viva e vegeta e potrà camminare con le proprie solide gambe.

Il film racconta di Seconda, una donna affetta da una grave forma di agorafobia, che vive con i genitori e non esce mai di casa. Ma la sua vita cambia radicalmente quando la madre muore e il padre se ne va. Lei resta sola in casa, e si deve confrontare con i propri demoni e le proprie paure. Un giorno, quindi, armata di una tuta blu per proteggersi, esce nel tentativo di trovare la strada della guarigione.

Bene ha fatto la regista a concentrarsi su pochi elementi (attori, spazi, temi) e a svilupparli fino in fondo. Scavando nella problematica della protagonista (grazie anche a una convincente Barbara Giordano) e concentrandosi sul percorso “terapeutico” e autodidatta. E quindi sono perdonabili piccole sbavature nei personaggi di contorno e nei dialoghi, perché la barra è sempre stata tenuta ferma e l’occhio, fermo e fisso all’orizzonte.

Bene ha anche fatto l’AMKA film a credere in lei e in un progetto ticinese che, anche per la sua originalità nel mettere in scena un’eroina un po’ particolare, va lodato.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: