Rushmore

 

USA,  2012– di Wes Anderson – Commedia/Drammatico– 93′ –

Scritto da Carlo Danieli (fonte immagine:Changing Hands Bookstore)

La Rushmore Academy è una scuola privata di alto livello, frequentata da ricchi figli papà e studen-ti modello. A loro si mischia l’occhialuto e bizzarro Max Fischer, figlio di un barbiere, entrato nella scuola grazie ad una borsa di studio. Apparentemente un secchione è in realtà un immaturo e irresponsabile studente, con uno scarso profitto accademico a causa delle molteplici attività extrascolastiche che frequenta, prime fra tutte il teatro. Dopo essersi preso una bella cotta per la deliziosa maestrina miss Cross e avere stretto amicizia con Herman Blume, svogliato e infantile uomo d’affari anch’egli innamorato di miss Cross, Max viene espulso dall’Accademia in seguito ad alcune malefatte. Sarà per lui l’inizio di una crisi apparentemente irreversibile, ma anche occasione finalmente di crescita e maturazione.
Wes Anderson alla sua opera seconda, dopo l’esordio con Un colpo da dilettanti, firma una commedia insolita e bizzarra come saranno tutte le sue successive ed appone qui il suo marchio di fabbrica, ovvero una certa predilezione per il mondo adolescenziale e per degli adulti mai troppo cresciuti.

In Rushmore non siamo ancora ai livelli cui approderà già con il successivo I Tenenbaum e ancora di più con Moonrise Kingdoom, ma si vedono già con chiarezza i tratti caratteristici del suo cinema, dove l’ironia, la nostalgia e la delicatezza si fondono insieme per dare vita a dei personaggi contraddittori e sopratutto insoddisfatti, quali adolescenti incerti e in crisi di identità e adulti che non sono da meno, persi nella loro disillusione e non senso di vivere (l’espressione di Bill Murray basta a dire già molto). Il tutto illuminato dai colori caldi della provincia americana, da sempre accogliente. Anderson tratteggia un quadro personale e intimista, un affresco popolato da insoliti ma autentici personaggi che sanno di autobiografico, distaccandosi anni luce dalle classiche commedie sul mondo studentesco. Ottimi tutti gli interpreti, tra i quali spiccano un minimalista Bill Murray ed un eccentrico Jason Schwartzman.

Voto:7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: