Redemption

locandina-76

Redemption – Portogallo/Francia/Germania/Italia 2013 – di Miguel Gomes

Documentario – 26′

Scritto da Alice Grisa (fonte immagine: mymovies.it)

21 gennaio 1975, Portogallo del Nord: un bambino scrive ai genitori in Angola per raccontare la triste condizione del Paese in cui si trova. 13 luglio del 2011, Milano: un anziano rimpiange con nostalgia il suo primo amore. 6 maggio 2012, Parigi: un padre confessa alla figlia piccola di essere un inetto. 3 settembre 1977, Lipsia: una ricercatrice universitaria il giorno del suo matrimonio non riesce a togliersi dalla testa una melodia di Wagner.

Folgo​ran​te​ e genia​le,​ con un fina​le​ più che a sorpre​sa,​ il corto di Gomes è un Paese delle Mera​vi​glie​ senza Bruca​lif​fo​ e Cappel​la​io,​ ma fatto di gente para​dos​sal​men​te​ comu​ne​. Comple​ta​men​te​ privo di realtà​ asso​lu​te,​ il breve film è un gioiel​lo​ dove la sospen​sio​ne​ dell’in​cre​du​li​tà​ è affi​da​ta​ solo ed esclusi​va​men​te​ al raccon​to​. Come lo scrive​re​ era l’uni​co​ modo per compie​re l’espia​zio​ne​ di Briony​ nel roman​zo​ di McEwan, per i quattro​ euro​pei​ di Redemp​tion​ è il parla​re​ (l’outing,​ lo svela​men​to,​ la confes​sio​ne)​ a porta​re​ al Riscat​to​ allu​so​ dal tito​lo​. La realtà​ della finzio​ne​ e la finzio​ne​ della realtà sfiora​no​ il concet​to​ di meta​ci​ne​ma​to​gra​fi​co​ (ormai infla​zio​na​to​ per le troppe​ appli​ca​zio​ni​ non sempre​ appro​pria​tis​si​me)​ e traccia​no​ un ritrat​to​ cross-tempo​ra​le​ e struggen​te​ dell’Eu​ro​pa,​ insi​sten​do​ sul suo inna​to​ senti​menta​li​smo​ e taglian​do​ trasver​sal​men​te​ il confi​ne​ tra pubbli​co​ e priva​to​. Stupe​fa​cen​te​ è la realiz​za​zio​ne​ tecni​co​-arti​sti​ca​ di questa​ mezzo​ra​ sognan​te: mate​ria​li​ d’archi​vio​ (hanno colla​bo​ra​to​ anche l’Isti​tu​to​ Luce di Cine​cit​tà e FuoriO​ra​rio)​ compon​go​no​ scene stori​che​ che si presta​no​ come tableaux d’inne​sto​ per i percor​si​ di una sfrena​ta​ imma​gi​na​zio​ne​.

I diver​si​ regi​stri​ stili​sti​ci,​ paral​le​li​ agli altret​tan​ti​ raccon​ti,​ segmen​ta​no​ le diver​se​ storie:​ poeti​co​ il volo di due bambi​ni​ su una scopa nel cielo di una Mila​no​ polve​ro​sa​ in bianco​ e nero (nell’e​pi​so​dio​ dell’i​ta​lia​no​ anzia​no​ che rimpian​ge​ il suo primo amore, e non si parla di un italia​no​ ​a caso); crepu​scola​re​ e impa​sta​to​ di colo​ri​ freddi​ il nostal​gi​co​ momen​to​ france​se;​ liri​co​ e pieno di tene​rez​za​ quello​ tede​sco,​ in cui la grafi​ca​ di tinte e simbo​li​ inva​de​ l’inqua​dra​tu​ra​ come quando​ i pensie​ri​ sponta​nei​ scivo​la​no​ in tutti gli angoli​ della mente. Gomes inven​ta​ tutto e ne parla come della sua grande​ “menzo​gna”​ (sono conte​nu​ti​ di fanta​sia,​ ci tiene a preci​sa​re),​ ma in realtà​ fa molto di più: fa scende​re​ i re dal trono e li fa vede​re​ per quello​ che sono, come nei filmi​ni​ supe​r8​ delle vacan​ze,​ così veri e imper​fet​ti​. Resta un quesito:​ gli erro​ri​ del presen​te​ posso​no​ esse​re​ davve​ro​ reden​ti​ in modo retroatti​vo​ da un giorno​ di deli​ca​ta​ since​ri​tà​ nel passa​to​ o dall’am​mis​sio​ne​ di un momen​to​ di debo​lez​za?​ E il narra​re​ può gratta​re​ la super​fi​cie​ corrot​ta fino ad arri​va​re​ a una catar​ti​ca​ fiamma​ di virtus?​ Le chiavi​ di lettu​ra​ di quest’o​pe​ra​ sono infi​ni​te,​ come le sfaccet​ta​tu​re​ del regi​sta​ di Tabù: Gomes ha una forma​zio​ne​ da criti​co​ cine​ma​to​gra​fi​co,​ crede nel cine​ma​ visi​vo​ e allo stesso​ tempo raccon​ta​to,​ e ha un’iro​nia​ onni​pre​sen​te​ dietro​ la macchi​na da presa e non solo. Cono​sce​ la tradi​zio​ne​ ma speri​men​ta,​ aprendo​ le porte a nuove frontie​re​ grazie​ soprat​tut​to​ alla commi​stio​ne​ dei linguag​gi​. E con il suo corto lancia​ un messag​gio​ di otti​mi​smo​ e auten​ti​ca​ speran​za​.

Voto: 9

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: