The Beatles: Eight Days a Week

USA 2016 – di Ron Howard – documentario – 106′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Dal regista premio Oscar Ron Howard, un film evento sui quattro ragazzi di Liverpool che hanno conquistato il mondo…

Sono almeno due anni che se ne parla e finalmente, dopo mesi di lavorazio- ne, arriva nei cinema The Beatles: Eight days a week – The Touring years, il documentario del regista premio Oscar Ron Howard sulla carriera dei Fab Four.

È fuori dubbio che i Beatles sono il gruppo che vanta la maggiore influenza musicale nella storia del rock, con decine di band eredi del loro stile. Nes- suna, però, neanche gli Oasis o i Blur, è riuscita più a ripetere allo stesso modo la magia delle loro canzoni, veri e propri classici che non risentono del passare del tempo. Tutto è cambiato da quel 5 ottobre del 1962, data di pubblicazione del loro primo singolo “Love me do”. In soli otto anni i quat- tro ragazzi di Liverpool sono diventati la più importante band del “secolo breve”, riscrivendo le coordinate del pop e del rock, fino all’avanguardia di massa di album come Revolver e il White Album. Tanto che, secondo la classifica stilata dalla rivista Rolling Stone sui 500 migliori album di sem- pre, Sgt Pepper’s lonely heart club band occupa la prima posizione.

Il film, diretto dall’indimenticabile Richie Cunningham di Happy Days, è la storia di come John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr si sono uniti diventando quel fenomeno straordinario che tutti cono- sciamo come i Beatles. Un racconto, con la piena collaborazione di Paul McCartney, Ringo Starr, Yoko Ono Lennon e Olivia Harrison, costituito da preziosi filmati rari e inediti, che esplora il dietro le quinte della band, il modo in cui prendevano le decisioni, creavano la loro musica e costruivano insieme la loro carriera. Il film mostra l’incredibile personalità e lo straordinario dono musicale che caratterizzavano ciascuno di loro, e per la prima volta sul grande schermo, saranno trasmessi 30 minuti esclusivi della storica performance allo Shea Stadium del 15 agosto 1965, in quello che fu il primo concerto rock di fronte a più di 55.000 persone. Un lavoro nostalgico e appassionante che, oltre all’ovvia celebrazione di un talento musicale ineguagliato, racconta anche un fenomeno sociale straordinario, che ha visto quattro timidi ragazzi di provincia conquistare il mondo e trasformar- si in superstar planetarie: la nascita della Beatlemania.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: