St. Vincent

USA 2014 – di Theodore Melfi – commedia – 102′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Il 63enne veterano di guerra Vincent, sarcastico, rude, e pieno di risenti- menti, siede sulle rovine della sua vita. Tutto cambia quando il suo vicino di casa, il dodicenne Oliver, lo presenta come un eroe dei giorni nostri per un progetto scolastico.

Presentato al Festival del Film di Toronto, St. Vincent è una commedia divertente ed emozionante nata dalla mente di Ted Melfi, qui al suo de- butto cinematografico come regista e sceneggiatore. Ispirandosi a un epi- sodio reale della sua vita, Melfi ha deciso di rappresentare sul grande schermo un vecchio e scorbutico pensionato disilluso e un ragazzino appe- na arrivato in città; con il passare dei giorni tra i due nasce un rapporto di amicizia che li rende inseparabili. Il titolo del film si riferisce a un compito scolastico assegnato al giovane: trovare un santo cattolico per lui fonte di ispirazione e individuare qualcuno nella sua vita che incarna le virtù di quel santo. Il ragazzino sceglierà proprio Vincent (Bill Murray), dichia- rando l’unicità e la profondità di un rapporto che ha finito per cambiare la vita di entrambi.

Con una sceneggiatura originale e diretta in maniera impeccabile, la pelli- cola tiene incollati allo schermo per tutta la sua durata, grazie al giusto do- saggio di umorismo e sentimento nato da un rapporto di amicizia tra due personaggi così diversi come Vincent e Oliver (Jaeden Lieberher); il vecchio reduce di guerra lunatico e scontroso si affeziona all’undicenne mingherlino, insegnandoli come farsi rispettare a scuola, portandolo alle corse dei cavalli (per studiare statistica!) e introducendogli “la signora della notte”, interpretata da un’insolitamente leggera Naomi Watts. L’ottima riuscita del film è merito sicuramente del regista che si è affidato, d’altro canto, a uno dei re della commedia, Bill Murray: la sua performance è fantastica, geniale, spassosa ma anche commovente; per questo attore, che fa sembrare ogni cosa come nuova e che è in grado di trasmettere un’energia unica, dovrebbe arrivare qualche riconoscimento di peso, già meritato per altre interpretazioni.

Al di là di questo, St. Vincent è veramente un ottimo debutto alla regia per Ted Melfi, che propone in maniera spigliata una storia di riscatto e di solidarietà tra esseri umani diversi tra loro.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: