Il fidanzato di mia sorella

Some Kind Of Beautiful – USA 2014 – di Tom Vaughan – commedia/sentimentale – 99′

Scritto da Gloria Paparella (fonte immagine: imdb.com)

Richard Haig (Brosnan), un brillante professore di Cambridge, con una passione sfrenata per la poesia romantica e per le belle donne, sta per di- ventare padre: la madre, Kate (Jessica Alba), è una giovane studentessa americana che ha frequentato il suo corso. Ancora prima di apprendere la notizia che cambierà per sempre la sua vita, Richard si imbatte casual- mente e perde la testa per Olivia (Salma Hayek), una esuberante ed ec- centrica scrittrice di romanzi, anche lei alle prese con una serie di disastri sentimentali. Presto scoprirà che Olivia, l’unica donna capace di tenergli testa e di fargli rivalutare la sua vita da don Giovanni, altro non è che la sorella della studentessa che presto diventerà la madre di suo figlio.

Il fidanzato di mia sorella sfoggia un cast di star composto da Pierce Brosnan, Jessica Alba, Salma Hayek, Malcolm McDowell e il Ben  McKenzie di Gotham. Da qui è evidente l’appeal presso i mercati esteri.

Eppure, dopo la visione in lingua originale balza agli occhi un dato eviden- te: saranno soprattutto gli americani e gli inglesi a divertirsi, i primi per il confronto/contrasto tra le loro due culture, i secondi forse più per la vago- nata di stereotipi su di loro profusi in un’ora e mezza di film. Questa commedia romantica ha per protagonista Richard, un brillante professore di Cambridge, con una passione sfrenata per la poesia romantica e le belle donne, che sta per diventare padre; la madre, Kate, è una giovane studentessa americana che ha frequentato il suo corso. Richard si imbatte casualmente in Olivia ma presto scoprirà che l’unica donna capace di tenergli testa, altro non è che la sorella della studentessa che presto diven- terà la madre di suo figlio.

Il film affronta il tema del cambiamento di stile di vita di un uomo maturo
come Richard, che da Londra si trasferisce a Los Angeles: un luogo da cui il protagonista si sente disconnesso, ma al quale allo stesso tempo è legato per la presenza di suo figlio.

In realtà, anche se si ride molto, questo film non offre molti spunti di ri- flessione: si lascia apprezzare per la spinta comica dell’interpretazione di un invecchiato, ma sempre affascinante Pierce Brosnan, il quale, a dire la verità, se la cavava meglio come Bond.

Voto: 5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: