Ognuno è perfetto

https://gallery.mailchimp.com/09ef499f0277a62bf07f8078b/images/52530bfc-a18d-45ca-9569-8df41ec9e10b.jpg

Scritto da Maria Vittoria Guaraldi (fonte immagine: ufficio stampa)

Al cinema The space moderno di Roma si è svolta l’anteprima della fiction Ognuno è perfetto che andrà in onda il 16, 17 e 23 dicembre in prima serata su Rai Uno. La regia è di Giacomo Campiotti, reduce dal grande successo di Braccialetti Rossi. La fiction è una co-produzione Rai Fiction, Viola Film e il Centro Produzione Tv Rai di Torino ed è scritta da Fabio Bonifacci.

La storia si basa su un format belga intitolato Tytgat Chocolat, creato da Marc Bryssinck e Filip Lenaerts. Al centro del racconto troviamo Rick (Gabriele Di Bello), un ragazzo down che, stanco dell’ennesimo “ tirocinio”, cerca un lavoro vero. Grazie a un incontro fortuito, trova lavoro presso il reparto packaging dell’Antica Cioccolateria Abrate diretta da Miriam (Cristiana Capotondi) e fondata dalla famiglia di sua madre (Piera degli Esposti).

Qui Rick fa amicizia con un gruppo affiatato di altri ragazzi disabili: Cristian (Lele Vannoli), Cedrini (Aldo Arturo Pavesi), Django (Matteo Dall’Armi) e Giulia (Valentina Venturin). Trova anche l’amore in Tina (Alice De Carlo). Proprio per amore e amicizia Rick dovrà affrontare un viaggio disseminato di imprevisti e rischi attraverso paesi e frontiere scoprendo il senso della libertà e qualcosa di sé che non conosceva.

Giacomo Campiotti torna a raccontare l’adolescenza e storie difficili. Dopo aver selezionato il cast a Bologna, è partito con un gruppo affiatato di ragazzi che hanno conservato sempre tanta energia sul set. Si è subito creato un bel clima e ha portato a termine il progetto con grande soddisfazione. Con la partecipazione di attori molto amati dal pubblico come Edoardo Leo che torna alla fiction dopo molti anni, la serie tra momenti drammatici e qualche risata racconta il viaggio rocambolesco di un ragazzo innamorato che vuole liberare la sua principessa, come nelle migliori fiabe. La vicenda mette in discussione e rafforza i rapporti tra i ragazzi e gli adulti che si dimostrano di dover imparare loro dai giovani, soprattutto quello tra Rick e suo padre che si ritrova solo con il figlio dopo che la moglie lo ha lasciato.

Ognuno è perfetto dimostra che tutti hanno diritto di sognare, di costruirsi una vita e che le disabilità non sono di certo un ostacolo ai sentimenti e ai desideri. Durante la conferenza stampa tutti hanno ringraziato emozionati per aver avuto l’onore di aver partecipato a questo progetto che rischiava di diventare troppo amatoriale. Sia gli attori esordienti che i professionisti hanno lavorato in sintonia e i rapporti di amicizia che hanno instaurato nei mesi di riprese continuano ancora oggi.

 

Una risposta a "Ognuno è perfetto"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: