Il fuoco della vendetta

MV5BMTc2MTQ4MDU4NV5BMl5BanBnXkFtZTgwOTU1ODgzMDE@._V1_SY1000_CR0,0,664,1000_AL_

Out of the furnace – Regno Unito/Stati Uniti 2013 – di Scott Cooper

Azione/Crime/Drammatico – 116′

Scritto da Gabriella Massimi (fonte immagine: imdb.com

Russel Baze non fa una vita facile. Di giorno, operaio senza nessuna prospettiva di futuro nell’acciaieria locale, di notte si prende cura del padre malato terminale. Suo fratello Rodney, reduce da una missione in Iraq, resta coinvolto nel giro di un’organizzazione criminale che organizza incontri di lotta clandestini e scompare misteriosamente. Di fronte all’incapaci della polizia di fornire delle risposte credibili, Russell, che non ha niente da perdere, decide di mettersi personalmente alla ricerca di Rodney, rischiando la sua vita pur di scoprire che fine abbia fatto il fratello.

L’esor​dio​ di Scott Cooper alla regia era stato più che buono nel 2009 quando​ realiz​zò​ il film Crazy Heart.

La pelli​co​la​ vinse infat​ti​ nume​ro​si​ premi, tra cui 2 Oscar e 2 Golden​ Globe a Jeff Bridges come Miglior​ Atto​re​ prota​go​ni​sta​ e a Ryan Bingham​ e T-Bone​ Burnett​ per la Miglior​ Canzo​ne​.

Altret​tan​to​ non possia​mo​ certo dire è acca​du​to​ per la secon​da​ prova da regista​ di Cooper, Il fuoco della vendetta – Out of the Furnace, che è riusci​ta​ a guada​gnar​si​ soltan​to​ il Premio​ Taodue​ Came​ra​ d’oro per la Migliore​ Opera Prima/Secon​da​ a Scott Cooper al Festi​val​ Inter​na​zio​na​le​ del Film di Roma (senza la Prima, questa​ Secon​da​ opera non avrebbe​ vinto granché)​

Nono​stan​te​ tra gli atto​ri​ brilli​no​ volti famo​si​ come Christian Bale, Woody Harrelson, Casey Affleck e Willem Dafoe, lo spetta​to​re​ esce dalla sala con in bocca l’ama​ro​ gusto del “questo l’ho già visto”. Un film sulla caccia:​ la caccia​ al cervo, la caccia​ ai soldi, la caccia​ a una vita decen​te​ e la caccia​ all’uo​mo​.

Nelle inter​vi​ste​ Cooper affer​ma​ di aver volu​to​ analiz​za​re​ gli ango​li​ più oscuri​ della psiche​ ameri​ca​na,​ attra​ver​so​ gli occhi dei due fratel​li​ Rodney​ (Casey Affleck) e Russel​ (Christian Bale)

L’Ame​ri​ca​ del film è un paese sconfit​to,​ di operai​ che si ammaz​za​no​ nelle forna​ci,​ solda​ti​ abban​do​na​ti​ a loro stessi​ e i soli​ti​ catti​vi​ socio​pa​ti​ci​ e drogati​ che troppo​ osano e alla fine la paga​no​.

Ingre​dien​te​ lievi​tan​te​ di massi​ma​ impor​tan​za​ è sempre​ quello:​ violen​za​. Ne abbia​mo​ un forte assag​gio​ già nei primi minu​ti​ del film con il Catti​vo,​ inter​pre​ta​to​ da un bravo Woody Harrelson, che si alte​ra​ giusto​ un pochino​ per un nonnul​la​ e deci​de​ di ammaz​zare​ di botte un tizio a caso in un cine​ma​ drive​-in. 

Avver​ti​men​to​ per i prota​go​ni​sti​ del film: guarda​te​ con che gene​re​ di catti​vo​ avrete​ a che fare questa​ volta!

Se voglia​mo​ a ogni costo trova​re​ qualco​sa​ di buono e/o vali​do​ è neces​sa​rio​ concen​trar​si​ sui primi 20/25 minu​ti​ del film, duran​te​ i quali si cono​sco​no​ i perso​nag​gi,​ le loro vite, le loro diffi​col​tà,​ i loro rappor​ti​.

Ma questi​ fil rouge, possi​bi​li​ basi per una pelli​co​la​ apprez​za​bi​le,​ vengo​no​ total​men​te​ distor​ti​ e devia​ti​ quando​ inizia​no​ i veri drammi;​ quando​ l’esi​stenza​ del pove​ro​ Russell​ si trasfor​ma​ in un unico e inter​mi​na​bi​le​ incu​bo​ che porta velo​ce​men​te​ a disgre​gar​si​ tutti gli elemen​ti​ di quella​ vita che il brav’uo​mo​ aveva con così tanta fati​ca​ radu​na​to​ e siste​mato:​ il padre, la fidanza​ta,​ il lavo​ro,​ il fratel​lo​…

Conse​guen​za​ di questo​ deva​sto​ è la Vendet​ta,​ vera paro​la​ d’ordi​ne​ del film.

La vendet​ta​ per le ingiu​sti​zie​ subi​te,​ quella​ che ti sale al cervel​lo​ e non riesci a contra​stare,​ quella​ che ti farà senti​re​ meglio,​ quella​ da cui non puoi scappa​re​. VENDET​TA!​

Ma dopo? Dopo la vendet​ta,​ cosa succe​de?​ Io ero rima​sta​ al fatto che vendicar​si​ non porta niente​ di buono; colo​ro​ che si vendi​ca​no​ alla vecchia​ maniera,​ “occhio per occhio”, alla fine non dovreb​be​ro​ guada​gnar​ci​ niente,​ no?

Mah…Alla fine la miglior​ vendet​ta​ rima​ne​ l’indif​fe​ren​za​.

Voto: 6

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: