I giorni della vendemmia

vendemmia

I giorni della vendemmia – Italia 2010 – di Matteo Righi

Drammatico – 75′

Scritto da A. Graziosi (fonte immagine: imdb.com)

Nel settembre torrido del 1984, Elia vive con i genitori nella campagna emiliana, nota per la commistione di cattolicesimo e socialismo nostrano. William, il padre, ha una forte inclinazione ideologica al marxismo mentre la madre Maddalena è una fervente cattolica. Il tempo è quello della vendemmia, e ad aiutare nel vigneto di famiglia arriva la nipote di una coppia di compaesani: Emilia. Presuntuosa e disinvolta, Emilia è una rivoluzione nella quotidiani provinciale di Elia.

Opera prima di Marco Righi, I giorni della vendemmia è una sorpre​sa gradi​tis​si​ma​ e inaspet​ta​ta:​ raccon​to​ di un’espe​rien​za​ di fine estate​ che non può che ricor​dar​ci​ per ambien​ta​zio​ni,​ atmo​sfe​re,​ foto​gra​fia,​ tempi​sti​che del Bernardo Bertolucci di Io ballo da sola.

Dietro​ questo​ ritrat​to​ della campa​gna​ emilia​na,​ che sa quasi di atempo​ra​le​ anche se conte​stua​liz​za​to​ stori​ca​men​te​ negli anni ottan​ta,​ c’è senza dubbio​ grande​ gusto esteti​co​ e anche coscien​za​ e cono​scen​za​ di certi mecca​ni​smi​ della socie​tà​ e cultu​ra​ italia​na​.

Gli atto​ri​ sono perfet​ta​men​te​ in parte e credi​bi​li​ nei loro ruoli, in parti​co​la​re prota​go​ni​sta​ maschi​le​ (Marco D’Agostin) e copro​ta​go​ni​sta​ femmi​ni​le​ (Lavinia Longhi), ma anche i perso​nag​gi​ secon​da​ri​ resti​tui​sco​no​ un aspetto​ cora​le​ riusci​to​ alla fami​glia​ descrit​ta​. Il bello dei perso​nag​gi​ de I giorni della vendemmia è che vivo​no​ di vita propria,​ non vengo​no​ indotti​ dalla narra​zio​ne​ o da qualche​ deus ex machi​na​ a compie​re​ deter​mi​na​-​ te azioni:​ hanno il loro tempo, puoi sentir​li​ vive​re,​ respi​ra​re,​ agire natu​ral​mente​ nel loro conte​sto,​ spazio​ e tempo. Questo​ modo di tratta​re​ in modo natu​ra​le,​ senza forzar​li,​ la psico​lo​gia​ dei perso​nag​gi​ dei film ci ricor​da​ la deli​ca​tez​za​ di Truffaut ne Le Due Inglesi  e nel suo cine​ma​ in gene​ra​le​.

Foto​gra​fia​ e regia danno l’impres​sio​ne​ di esse​re​ dinnan​zi​ a dei quadri​ dai tratti​ a volte manie​ri​sti,​ a volte un po’ deca​den​ti,​ in un’atmo​sfe​ra​ sospe​sa​ e imper​tur​ba​bi​le​ che ricorda​ i macchia​io​li​ e l’ope​ra​ foto​gra​fi​ca​ di Ghirri,​ alla quale l’auto​re​ si è aperta​men​te​ ispira​to​.

Pur essen​do​ tutto questo,​ I giorni della vendemmia riesce​ ad esse​re​ un film non pretenzio​so​ e si può tranquil​la​men​te​ affer​ma​re​ che, nono​stan​te​ il low budget,​ non manca nulla alla sua comple​tez​za​. Pur trami​te​ il filtro​ di una grade​vo​le​ trasfi​gu​ra​zio​ne​ esteti​ca,​ che ci aiuta ad entra​re​ nell’ot​ti​ca​ di un raccon​to​ ambien​ta​to​ nel passa​to,​ si raccon​ta​ infat​ti​ una storia​ del tutto reali​sti​ca,​ con i piedi ben pianta​ti​ a terra e con le radici​ nella realtà​ quoti​diana,​ cosa che non presup​po​ne​ neces​sa​ria​men​te​ l’uti​liz​zo​ di grandi​ mezzi e di lunghi​ perio​di​ di ripre​se:​ la fattu​ra​ del film è anco​ra​ più apprez​za​bi​le​ quando​ si scopre​ che è stato gira​to​ sola​men​te​ in quattor​di​ci​ giorni​ e senza alcun aiuto da finan​zia​men​ti​ pubbli​ci​.

Molto belle e sugge​sti​ve​ sono anche le musi​che​ (Roberto Rabitti), che resti​tui​sco​no​ il senso di inti​mi​tà​ delle imma​gi​ni​ e degli eventi​ narra​ti​. Come altri film indi​pen​den​ti​ I giorni della vendemmia ha avuto innan​zi a sè un lungo percor​so​ in cui è stato sele​zio​na​to​ ed ha vinto in diver​si​ festival​ duran​te​ il 2011, in Italia​ e nel mondo, poi è stato distribui​to​ nella primave​ra​ 2012 in manie​ra​ indi​pen​den​te,​ prima in Emilia​ Roma​gna,​ poi in varie parte d’Ita​lia,​ infi​ne​ ha conti​nua​to​ a esse​re​ scelto​ in molte rasse​gne​ cine​ma​to​gra​fi​che​ anche nel 2013.

Voto: 9

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: