Turner

MV5BMjUzNTg0MzM3NF5BMl5BanBnXkFtZTgwNDg3NTY5MjE@._V1_SY1000_CR0,0,675,1000_AL_

Mr. Turner – Regno Unito/Francia/Germania 2014 – di Mike Leigh

Biografico/Drammatico/Storico – 150′

Scritto da Francesco Ruzzier (fonte immagine: imdb.com)

Il film racconta gli ultimi venticinque anni di vita del pittore britannico J. M. W. Turner, muovendosi​ dalle questioni di vita privata alle influenze che queste hanno sulla sua arte.

Nella sua tipo​lo​gia​ il nuovo film di Mike Leigh è davve​ro​ impec​ca​bi​le,​ però viene da chieder​si​ come possa compa​ri​re​ nell’e​len​co​ delle opere che compon​go​no​ il concor​so​ del Festival di Cannes un film di stampo​ storico/biografico che propo​ne​ un tipo di cine​ma​ ormai troppo​ data​to,​ che difficil​men​te​ può rega​la​re​ qualco​sa​ di nuovo, o sempli​ce​men​te​ può avere qualco​sa​ di fresco​ da dire (cosa che inve​ce​ ci si dovreb​be​ aspetta​re​ da tutte le pelli​co​le​ che costi​tui​sco​no​ la compe​ti​zio​ne​ cine​ma​to​gra​fi​ca​ più impor​tante​ del mondo). Mr. Turner raccon​ta,​ in manie​ra​ piutto​sto​ sempli​ce​ e linea​re,​ l’ulti​mo​ quarto​ di seco​lo​ di vita dell’ec​cen​tri​co​ pitto​re​ britan​ni​co​ J. M. W. Turner (1775-1851) che, dopo la morte del padre, inizia​ una rela​zio​ne segre​ta​ con una donna di Chelsea, tenen​do​ all’o​scu​ro​ di tutto la propria​ dome​sti​ca​ con cui conti​nua​va​ ad avere dei rappor​ti​ sessua​li​. Il film cerca di raccon​ta​re​ come gli eventi​ perso​na​li​ abbia​no​ influen​za​to​ l’arte​ pitto​ri​ca​ dell’ar​ti​sta​ senza riusci​re,​ nono​stan​te​ la dura​ta​ di 149 minuti, ad entra​re​ mai nello speci​fi​co​ dei cambia​men​ti,​ limi​tan​do​si​ a qualche​ aneddo​to,​ come quello​ secon​do​ il quale il pitto​re​ si sia fatto lega​re​ all’al​be​ro​ maestro​ di una nave duran​te​ una tempe​sta​ così da poter capi​re​ come dise​gna​re​ la neve. La regia dell’autore inglese ha punta​to​ forte​men​te​ sul cerca​re​ di fonde​re​ insieme​ cine​ma​ e pittu​ra,​ renden​do​ così il film una sequela di quadri pittorici sicu​ra​men​te​ sugge​sti​vi​ – grazie​ all’in​cre​di​bi​le​ contri​bu​to​ di una fotografia, di costumi e di scenografie davve​ro​ eccel​len​ti​- soprat​tut​to​ nei punti in cui l’inqua​dra​tu​ra​ diven​ta​ un omaggio​ ai quadri​ dello stesso​ Turner​ (come nel caso del cele​ber​ri​mo​ Viandante sopra il mare di nebbia, 1818). Quello​ che però lascia​ inter​det​ti ​è che, al di là dell’ec​cel​len​za​ tecnica,​ delle buone perfor​man​ce​ atto​ria​li​ e della scorre​vo​lez​za​ del raccon​to​ (le due ore e mezza proce​do​no​ un po’ lenta​men​te,​ ma senza intop​pi)​, Mr. Turner​ non riesce​ quasi mai a coinvol​ge​re​ emoti​va​men​te​ lo spetta​to​re​ nè a porta​re​ avanti​ riflessio​ni​ inte​res​san​ti​sull’ar​te​ e sul ruolo dell’ar​ti​sta,​ rima​nen​do​ così un film grade​vo​le,​ ma che non lascia​ il segno.

Voto: 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: