Where to invade next

MV5BMTU3MjI2ODkzMF5BMl5BanBnXkFtZTgwMjkzMjY5NzE@._V1_SY1000_CR0,0,680,1000_AL_

Where to invade next – Stati Uniti 2015 – di Michael Moore

Documentario/Commedia – 120′

Scritto da Francesco Ruzzier (fonte immagine: imd.com)

Questa volta la missione di Moore è quella di invadere degli stati stranieri nei panni di un esercito da un uomo solo. Tre solo le regole​ di questa strana campagna militare: non sparare a nessuno, non saccheggiare petrolio e cercare di tornare con qualche soluzione già esistente altrove per risolvere i gravi problemi della socie americana.

Che lo si ami o lo si odi, a Michael Moore (e con lui a Taran​ti​no​ che nel 2004 gli diede la Palma d’Oro al Festi​val​ di Cannes)​ va senza ombra di dubbio​ rico​no​sciu​to​ il meri​to​ di esse​re​ riusci​to​ laddo​ve​ nessu​no​ mai prima di lui: riusci​re​ a costrui​re​ dei docu​men​ta​ri​block​bu​ster,​ diven​tan​do​ con pochi film una vera e propria​ cele​bri​tà​ e riuscen​do​ a raggiun​ge​re​ con le sue inchie​ste​ una fetta di pubbli​co​ che il docu​men​ta​rio​ non sape​va​ nemme​no​ cosa fosse. Compli​ci​ anche gli argo​men​ti​ scottan​ti​ e poli​ti​ca​men​te​ scorret​ti, il regi​sta​ di Farenheit 9/11 ha fatto della sua impo​nen​te​ presen​za​ scenica​ un marchio​ di fabbri​ca​ rico​no​sci​bi​lis​si​mo​ e nel bene o nel male è sempre riusci​to​ a far parla​re​ di sé e dei suoi film. Il suo approc​cio​ perso​na​lis​si​mo e esage​ra​ta​men​te​ di parte ha rappre​sen​tato​ nella sua carrie​ra​ sia il punto di forza che il limi​te​ del suo tipo di cine​ma​.

In Where to Invade Next, presen​ta​to​ fuori concor​so​ alla 66ª Berli​na​le,​ tutti i limi​ti​dell’ap​proc​cio​ del regi​sta​ ameri​ca​no,​ purtrop​po,​ emergo​no​ come mai prima d’ora. Purtrop​po​ per noi, Moore deci​de​ di inizia​re​ il suo viaggio​ proprio​ dall’I​ta​lia,​ dove vuole dimo​stra​re​ quanto​ siano funzio​na​li​ per il benes​se​re​ dei dipen​den​ti​ le ferie paga​te​. Il proble​ma​ è che per farlo deci​de​ di inter​vi​sta​re​ una coppia​ piutto​sto​ bene​stan​te,​ che per passio​ne​ gira il mondo ogni volta che ne ha occa​sio​ne,​ sfruttan​do​ piena​men​te​ le 4 settima​ne​ di ferie paga​te​ conces​se​ dal proprio​ lavo​ro,​ e i diret​to​ri​ di due ditte d’eccel​lenza,​ che, cercan​do​ pale​se​men​te​ di fare una buona pubbli​ci​tà​ per la propria​ azienda,​ parla​no​ di quanto​ i dipen​den​ti​ lavo​ri​no​ meglio​ quando​ sono rilas​sa​ti​. Ecco quindi​ che i limi​ti​ dell’o​pe​ra​zio​ne​ vengo​no​ subito​ a galla: può esse​re​ credi​bi​le​ come prova una sola coppia​ inter​vi​sta​ta​ per rappre​sen​ta​re​ 61 milio​ni​ di perso​ne?​ È suffi​cien​te​ il diret​to​re​ della Ducati​ per parla​re​ di tutti i posti di lavo​ro​ dell’I​ta​lia?​ Ovvia​men​te​ no.

Chiaro​ che in questo​ caso l’inten​to​ del regi​sta​ non sia quello​ di avva​ler​si​ di dati stati​sti​ci​speci​fi​ci,​ quanto​ piutto​sto​ quello​ di ricer​ca​re​ degli spunti​ e delle idee stereo​ti​pa​te​ e lontanis​si​me​ dalla cultu​ra​ ameri​ca​na,​ con l’inten​to​ di far riflet​te​re​ e diver​ti​re​ i propri​ concit​ta​di​ni:​ si passa quindi​ dalla Francia alla Germa​nia​ (il segmen​to​ forse più riusci​to),​ dalla Slove​nia​ alla Tuni​sia, cercan​do​ di trova​re​ in ognuno​ di questi​ stati situa​zio​ni​ idilliache​ che miglio​re​reb​be​ro​ l’Ame​ri​ca​.

Come al soli​to​ la confe​zio​ne​ del film è vera​men​te​ effi​ca​ce​ e riesce,​ compli​ce​ anche un tono deci​sa​men​te​ più legge​ro​ rispet​to​ al soli​to,​ a strappa​re​ più di qualche​ risa​ta​ e ad intrat​te​ne​re​ per tutti i (forse troppi)​ 119′ minu​ti​.

Where to Invade Next resta però un’ope​ra​zio​ne​ che lascia​ un po’ il tempo che trova, ma in fin dei conti sembra​ pensa​ta​ e realiz​za​ta​ ad uso e consu​mo​ quasi esclusi​vo​ del pubblico​ ameri​ca​no,​ quindi​ proba​bil​men​te​ a loro va bene anche così.

Voto: 5

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: