Identificazione di una donna

MV5BYjEzMjcyNGEtOWQ2MC00Y2Q4LThkZTAtZWEzZmMxZWJhYWM3XkEyXkFqcGdeQXVyNjQ2MjQ5NzM@._V1_SY1000_CR0,0,665,1000_AL_

Identificazione di una donna – Italia/Francia 1982 – di Michelangelo Antonioni

Drammatico/Romantico – 130′

Scritto da Francesco Carabelli (fonte immagine: imdb.com)

Il regista cinematografico Niccolò, alla ricerca di una nuova storia e di nuovi volti per il suo film, si innamora perdutamente della giovane aristocratica Mavi. Dopo una passione travolgente, Mavi fugge e Nicco si mette sulle sue tracce grazie all’aiuto della giovane attrice di teatro, Ida. Il riavvicinamento sarà impossibile​ e Nicco inizia a pensare ad un film fantascientifico che abbia come tema l’esplorazione del sole.

Tra gli ulti​mi​ film di Antonioni, ulti​mo​ film gira​to​ dal regi​sta​ prima dei gravi proble​mi​ di salu​te​ che gli tolse​ro​ l’uso della paro​la,​ Identificazione di una donna, segue il perio​do​ anglo​-ameri​ca​no​ di Antonioni e lo vede ritor​na​re​ ad ambien​ta​zio​ni​ italia​ne​. Le vicen​de​ infat​ti​ sono ambien​ta​te​ a Roma e nei dintor​ni​ e raccon​ta​no​ l’esi​sten​za​ del regi​sta​ Nicco, inna​mo​ra​to perdu​ta​men​te​ di un’ari​sto​cra​ti​ca,​ Mavi che, dopo una passio​ne​ travol​gente,​ lo rifug​ge​ e trova confor​to​ tra le braccia​ di una donna.

  Identificazione di una donna, si divi​de​ così in due parti: una prima parte dedi​ca​ta​ all’a​mo​re​ tra Nicco e Mavi e una secon​da​ parte in cui il regista​ si mette alla ricer​ca​ di Mavi e prova amore per una attri​ce​ borghe​se​, Ida, dalla quale però sarà delu​so,​ scopren​do​ che questa​ aspetta​ un figlio​ da un altro uomo con il quale in prece​den​za​ aveva una rela​zio​ne​

Come sempre​ il rapporto uomo-donna è il centro​ del cine​ma​ di Antonioni, nella sua impos​si​bi​li​tà​ di piena comu​ni​ca​zio​ne​ e disve​la​men​to​ dei senti​menti ​e dell’es​se​re​ degli amanti​. Nicco esprime​ il pensie​ro​ di Antonioni indi​can​do​ nel recu​pe​ra​to​ equili​brio​ con la natura la piena comu​nio​ne​ tra uomo e donna, attra​ver​so​ il silenzio.

Il tema della natura e la natu​ra​ come compo​nen​te​ di questa​ pelli​co​la,​ contrappo​sta​ alla città sono elemen​ti​ che carat​te​riz​za​no​ questo​ film e la stessa​ filmo​gra​fia​ di Antonioni dove, a ben vede​re,​ il rappor​to​ con la natu​ra​ ha un’impor​tan​za​ centra​le,​ basti pensa​re​ a L’avventura o anco​ra​ a Blow – up e Zabriskie point; ma qui la natu​ra,​ oltre ad esse​re​ sfondo​ nel quale avven​go​no​ gli eventi,​ è messa a tema e diven​ta​ argo​men​to​ di discus​sio​ne​ per i perso​nag​gi​.

Un altro tema caro ad Antonioni è la contrapposizione borghesia-aristocrazia, tema che qui vedia​mo​ argo​men​ta​to​ dal rappor​to​ tra Nicco e Mavi, che mette in luce come il lignag​gio,​ le diver​se​ origi​ni,​ compor​ti​no​ un modo diver​so​ di vede​re​ il mondo che influi​sce​ sulla soli​di​tà​ di un rappor​to,​ stante​ le diver​se​ idee e la diver​sa​ forma​zio​ne​.

Antonioni tratta​ anche in modo colla​te​ra​le​ temi caldi come quello​ del terrorismo, che in quegli​ anni colpi​va​ l’Ita​lia​.

Emerge​ come sempre​ nelle ulti​me​ opere di Antonioni il tema dell’eros, dell’a​mo​re​ carna​le​ con imma​gi​ni​ molto esplici​te​ al limi​te​ del film eroti​co​.

Da ulti​mo​ vorrei​ segna​la​re​ il tema della fantascienza: Nicco alla ricer​ca​ di un’idea​ per un nuovo film, sembra​ trovar​la​ nell’os​ser​va​zio​ne​ del sole e nella creazio​ne​ di una storia,​ dedi​ca​ta​ al nipo​te,​ che metta a tema l’inda​gi​ne del sole e di cosa avven​ga​ realmen​te​ nelle combu​stio​ni​ sola​ri ​che permetto​no​ la vita sulla terra.

La reci​ta​zio​ne​ è di livel​lo​ molto eleva​to,​ in parti​co​la​re​ grazie​ ad un Tomas Milian, che dà il meglio​ di sé nell’im​per​so​ni​fi​ca​re​ il regi​sta​ Nicco, alter ego di Antonioni ; ma anche le attri​ci​ Daniela Silverio (Mavi) e Christine Boisson (Ida) non sfigu​ra​no​ e rendo​no​ con reali​sti​ci​tà​ i propri​ personag​gi​.

     

Foto​gra​fi​ca​men​te​ il regi​sta​ si affi​da​ alle abili mani di Carlo di Palma, ai più noto per la sua colla​bo​ra​zio​ne​ con Woody Allen. Vi è un’insi​sten​za​ su colo​ri​ come il bianco e il verde, richia​mo​ quest’ul​ti​mo​ del verde della natu​ra.

 

Alcu​ne​ sequen​ze​ come quella​ inizia​le​ sono molto ben studia​te​ e realiz​za​te;​ pari​men​ti​la scelta​ delle ambien​ta​zio​ni​ è molto cura​ta​.

Le musi​che​ unisco​no​ musi​ca​ legge​ra​ italia​na​ alle musi​che​ strumen​ta​li​del-​ l’arti​sta​ ingle​se​ John Foxx, già leader​ degli Ultravox, ed esperto​ di musi​ca​ elettro​ni​ca,​ che proprio​ a caval​lo​ tra gli anni ’70 e gli anni ’80 ebbe il suo culmi​ne​ di noto​rie​tà​.

Voto:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: