Okja

MV5BMjQxMTcxNDgxN15BMl5BanBnXkFtZTgwOTczNTIzMjI@._V1_

Okja – Corea del Sud/Stati Uniti 2017 – di Bong Joon Ho

Azione/Avventura/Drammatico – 120′

Scritto da Francesco Ruzzier (fonte immagine: imdb.com)

L’Okja che dà il titolo al nuovo film di Bong Joon-ho è un maiale​ gigante, creato in laboratorio dall’avveniristica Mirando Corporation: una multinazionale​ che con la sua nuova creatura aspira a rivoluzionare il mercato della carne. Per farlo, l’azienda decide di spedire alcuni esemplari agli allevatori​ più meritevoli​ sparsi​ per tutto il globo, così da poter capire, dopo dieci anni, le condizioni migliori​ in cui allevare gli Okja. In Corea del Sud la giovane Mija instaura con il suo animale​ un legame molto stretto tanto che quando la Mirando Corporation reclame la bestia per portarla ad una festa inaugura​le a New York lei farà di tutto per riportarlo a casa.

Struttu​ra​to​ e raccon​ta​to​ come un classi​co​ film per fami​glie,​ Okja di Bong Joon-ho; lo si intui​sce​ da subi​to​ e il passa​re​ dei minu​ti​ non fa che esser​ne​ una confer​ma​. Eppu​re​ la prima parte del film lascia​va​ spera​re​ che, nono​stante​ l’atmo​sfe​ra​ da favo​la,​ il regi​sta​ corea​no​ fosse riusci​to​ a dare alla propria opera un livel​lo​ di comples​si​tà​ fuori dal comune​. A mina​re​ la possi​bi​li​tà di Mija di stare con il suo Okja non c’è una sola fazio​ne,​ ma ce ne sono due: da un lato la multi​na​zio​na​le​ che si riappro​pria​ della bestia,​ che però sembra​ esse​re​ un’azien​da​ diver​sa​ dal soli​to,​ che dimo​stra​ inte​res​si​ che vanno al di là dei meri inte​res​si​ econo​mi​ci;​ dall’al​tro,​ un gruppo​ scanzo​na​to di anima​li​sti,​ che vorreb​be​ sfrutta​re​ l’Ok​ja​ per spiare​ i luoghi​ segre​ti​ della Miran​do​ Corpo​ra​tion​. Entram​be​ le fazio​ni​ sembra​no​ inizial​men​te​ pensa​re​ esclusi​va​men​te​ ai propri​ inte​res​si:​ ognuno​ sfrutta​ a suo modo l’anima​le​ di Mija, forman​do​ in questo​ senso un fronte​ nemi​co​ unico.

Non prenden​do​ inizial​men​te​ posi​zio​ne​ per nessu​na​ delle due fazio​ni​ e mante​nen​do​ in primo piano solo l’amo​re​ e l’inge​nui​tà​ della bambi​na​ corea​na, il film di Bong Joon-ho sembra​va​ poter esse​re​ in grado di dare alla storia​ un taglio​ perso​na​le​. Con l’avan​za​re​ dei minu​ti,​ però, il film ha la “pecca” di schierar​si​ aperta​men​te​ dalla parte degli anima​li​sti:​ sia chiaro,​ non una scelta​ condan​na​bi​le​ moral​men​te,​ bensì una sempli​ce​ bana​liz​za​-​ zione​ del discor​so,​ che raggiun​to​ un certo punto si inca​na​la​ sui bina​ri​ classici​ del film per fami​glie​. Okja risul​ta,​ nono​stan​te​ tutto, un prodot​to​ godi​bile​ e diver​ten​te,​ che però non può non fini​re​ col delu​de​re​ i fan del regi​sta,​ abitua​ti​ a film di tutt’al​tro​ spesso​re​.

Voto: 5

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: