Agata e la Tempesta

MV5BY2NlODkxZWItZWMwNC00NjkxLTg0YTEtOGYyYTU3ZmIzYTdjXkEyXkFqcGdeQXVyMzIwNDY4NDI@._V1_

Agata e la tempesta – Italia/Svizzera/Regno Unito/Francia 2004 – di Silvio Soldini

Commedia/Romantico – 125′

Scritto da Dmitrij Palagi (fonte immagine: imdb.com)

Al passaggio di Agata, libraia genovese, le lampadine, inspiegabilmente, si fulminano. Suo fratello Gustavo, architetto benestante, riceve la visita di Romeo, venditore di abiti casual del Comacchio, che sostiene di essere suo fratello e di conoscere la sua vera madre. I tre mondi si incrociano influenzando le vite di tutti quelli che circondano i protagonisti, compresi amanti, amici e un sindaco danese.

Più che una tempe​sta​ è un arco​ba​le​no,​ misto di colo​ri​ chiari​ e scuri ma che nell’in​sie​me​ trasmet​te​ sensa​zio​ni​ di fidu​cia,​ di speran​za​ (elemen​ti​ diver​si​ rispet​to​ all’ot​ti​mi​smo)​.

Scrive​re​ una recen​sio​ne​ dopo lungo tempo rispet​to​ all’u​sci​ta​ di un film ha qualche​ vantag​gio,​ alme​no​ nei confron​ti​ di chi si appre​sta​ a dare un giudi​zio a caldo, senza poter fare rife​ri​men​to​ ad altre criti​che​ e/o recen​sio​ni​.

Premes​sa​ neces​sa​ria​ prima di conte​sta​re​ i molti che dipin​go​no​ questo​ Agata e la tempesta come un deri​va​to​ diret​to​ di Pane e tulipani​ (2000). Solo perché​ è una comme​dia​ dello stesso​ regi​sta​ non signi​fi​ca​ che siano uno l’idea​le​ prose​guo​ dell’al​tro​. Ovvia​men​te​ ci sono elemen​ti​ molto simi​li​ ma a vede​re​ i film di Soldini il colle​ga​men​to​ più appro​pria​to​ sareb​be con L’aria serena dell’Ovest (1990), che dieci anni prima del grande pubblico aveva smosso​ entu​sia​sti​ criti​ci​ e un sempre​ maggior​ nume​ro​ di aficionados.

I toni di Soldini si sono fatti più surrea​li,​ aprendo​si​ a ragio​na​men​ti​ di maggior​ respi​ro,​ conta​mi​na​ti​ da contrad​di​zio​ni​ e mino​re​ linea​ri​tà,​ sia riguardo​ alla trama che ai perso​nag​gi​. Si ricer​ca​ gli aspetti​ posi​ti​vi​ nelle tragedie​ esprimen​do​li​ attra​ver​so​ una cora​li​tà​ che non appa​re​ mai forza​ta​. Quella​ di Agata non è che una delle storie​ che vengo​no​ raccon​ta​te,​ a cui spetta​ il ruolo princi​pa​le​ per esse​re​ il raccon​to​ di una allevatrice di libri (che talvol​ta​ confon​de​ i ricor​di​ reali con le sensa​zio​ni​ trasmes​se​ da quello​ che ha letto). L’inten​zio​ne​ del regi​sta​ (non esatta​men​te​ chiara​ e quindi​ forse poco riusci​ta)​ è quella​ di porta​re​ la lette​ra​tu​ra,​ attra​ver​so​ i classi​ci,​ all’in​ter​no​ del cine​ma​. Espiazione, Ivanhoe e Madame Bovary sono alcu​ne​ delle opere che influen​ze​ran​no​ le vicen​de​ di una strana​ fami​glia,​ dove sembrano​ amalga​mar​si​ i lega​mi​ di sangue​ a quelli​ dell’a​mi​ci​zia,​ baluar​do​ rispetto​ alla socie​tà​ e tema caro alla commedia all’italiana.

Non sempre​ si mantie​ne​ la tensio​ne​ e le scene più belle sono forse quelle​ inizia​li,​ dove la musi​ca​ attac​ca​ appe​na​ la Maglietta fini​sce​ di balla​re​. La casa di Agata è ispira​ta​ ai quadri​ di Bonnard e rende perfet​ta​men​te​ l’idea​ di quanto​ sia impor​tan​te​ il colo​re,​ sotto​li​nea​to​ dalla foto​gra​fia​ di Arnaldo​ Catinari. Altret​tan​to​ impor​tan​ti​ sono gli esterni,​ con una contrap​po​si​zio​ne​ tra la pianu​ra​ Pada​na​ e l’affa​sci​nan​te​ città di Geno​va,​ dove una bandie​ra​ della pace sovra​sta​ un orizzon​te​ che ricor​da​ qualche​ città orienta​le​ medi​terra​nea​. Da una parte vie strette​ e quasi impra​ti​ca​bi​li​ (ideali​ per gesti​re​ un G8), dall’al​tra​ un paesag​gio​ rura​le​ e provin​cia​le​. In un’inter​vi​sta​ Soldini non nascon​de​ la fase a cui appar​tie​ne​ il suo sesto film: “oggi come oggi non ho voglia di fare del cinema naturalista […] così cerco di creare un mondo a parte, quello del film, diverso ma pieno di rimandi a quello​ reale”.

Altro elemen​to​ di novi​tà,​ rispet​to​ ai lavo​ri​ prece​den​ti,​ è una colon​na​ sono​ra presen​te​ per buona parte del lungo​me​trag​gio,​ utiliz​za​ta,​ alla stregua​ dei colo​ri,​ per deli​nea​re​ gli spazi (non i senti​men​ti)​.

Si potreb​be​ parla​re​ molto dell’a​spet​to​ tecni​co​ del film (svilen​do​lo)​ ma l’unico​ altro elemen​to​ che qui verrà accen​na​to​ è quello​ della reci​ta​zio​ne​. Gli atto​ri​ aveva​no​ in buona parte già lavo​ra​to​ con Soldini renden​do​ questo​ uno degli aspetti​ miglio​ri​ dell’o​pe​ra​. Il rischio​ era di ritro​var​si​ davan​ti​ a una colle​zio​ne​ di scenet​te​ che si susse​guo​no,​ modi​fi​cando​ le ambien​ta​zio​ni. Inve​ce​ tutto si conser​va​ nel surrea​le​ ed anche Solfrizzi, scoperto​ sul set di El Alamein (2002), si inse​ri​sce​ in modo perfet​to​.

Un piace​vo​le​ gioco visi​vo,​ che riesce​ a non stanca​re​ nono​stan​te​ qualche​ caduta​ qua e là. Giusti​fi​ca​re​ il morto appel​lan​do​si​ al sempre​ cita​to​ Il sorpas​so appa​re​ un po’ azzar​da​to​ ma siamo davan​ti​ a un lavo​ro​ supe​rio​re​ a molto di quello​ che è stato distri​bui​to​ in Italia​ nel primo decen​nio​ del nuovo millennio​. Soldini è consi​de​ra​to​ un regi​sta​ della corrente critica del cine​ma​ italia​no​ contem​po​ra​neo​ (di cui fanno parte, fra gli altri, Moretti ed Amelio) ma qui sembra​ si cerchi​ di disco​star​si,​ alme​no​ in parte, dalla Peni​so​la​. Alcu​ne​ atmo​sfe​re​ ricor​da​no​ più Il favoloso mondo Amelie (2001) che un prodot​to​ itali​co,​ mentre​ l’atten​zio​ne​ verso il reale si alleg​ge​ri​sce,​ solle​vando​si​ e mesco​lan​do​si​ nell’a​rea​ rare​fat​ta​.

Il mondo quoti​dia​no​ è la corni​ce​ di una fiaba surrea​le,​ diver​ten​te​ e piace​vole​. Una sere​ni​tà​ che può anche urta​re​ se non si è nello spiri​to​ giusto,​ ma comun​que​ non comu​ne​ e decisa​men​te​ prezio​sa​.

Atten​ti​ alle lampa​di​ne​.

Voto: 7

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: