Urlo

Howl – Stati Uniti 2010 – di Rob Epstein/Jeffrey Friedman

Biografico/Drammatico/Romantico – 84′

Scritto da Fulvia Massimi (fonte immagine: mymovies.it)

1955, San Francisco. Allen Ginsberg scrive Urlo (Howl and other poems), poema in tre parti dedicato all’amico Carl Solomon, conosciuto in manicomio. Due anni più tardi si apre il processo a carico dell’editore Lawrence Ferlinghetti, reo di aver pubblicato un’opera tacciata di osceni. All’avvocato della difesa Jake Ehrlich il compito di dimostrare il valore letterario e sociale di Urlo, salvandolo dalla censura.

Sprovvi​sti​ di suffi​cien​te​ mate​ria​le​ origi​na​le,​ i docu​men​ta​ri​sti​ Rob Epstein e Jeffrey Friedman scelgo​no​ la via della fiction​ per rico​strui​re​ gli atti del proces​so​ e le paral​le​le​ vicis​si​tu​di​ni​ di Ginsberg​ all’e​po​ca​ dei fatti, offren​do​ con Urlo uno splendi​do​ saggio​ di cine​ma​ indi​pen​den​te​ e intel​li​gente​.

Il montag​gio​ febbri​le​ di Jake Pushinsky alter​na​ le fasi (a colo​ri)​ del pro-​ cesso​ a sequen​ze​ in b/n della prima lettu​ra​ pubbli​ca​ di Howl alla Six Galle​-​ ry di San Franci​sco,​ creando​ un origi​na​le​ ibrido​ tra court-room drama e (finto) docu​men​ta​rio​. I versi del poema, decla​ma​ti​ dalla voce ironi​ca​ e ca-​ maleon​ti​ca​ di James Franco, accom​pa​gna​no​ le imma​gi​ni​ come un leit-​ motiv:​ rite​nu​te​ per lo più incom​pren​si​bi​li​ dall’av​vo​ca​to​ dell’ac​cu​sa​ Ralph McIntosh​ (che ne legge stralci​ in tribu​na​le​ speran​do​ di farse​ne​ beffa, inva​-​ no), le pagi​ne​ di Urlo trova​no​ un corri​spet​ti​vo​ visi​vo​ nelle splendi​de​ ani-​ mazio​ni​ create​ dal dise​gna​to​re​ Eric Drooker.

La socie​tà​ under​ground​ descrit​ta​ impie​to​sa​men​te​ da Ginsberg​ si dipa​na​ davan​ti​ agli occhi in un trionfo​ di colo​ri​ e imma​gi​ni​ cartoo​ni​sti​che,​ un vor-​ tice​ capa​ce​ di resti​tui​re​ il senso dell’e​spe​rien​za​ allu​ci​na​to​ria​ vissu​ta​ dal poeta duran​te​ la stesu​ra​ dell’o​pe​ra​. Il lessi​co​ auda​ce​ – e per questo​ “osce-​ no” – si impa​sta​ a ritmi jazz e ad una metri​ca​ che si ispira​ a Leaves of Grass di Walt Whitman​ al punto da rischia​re​ un’accu​sa​ di plagio​ (è la tesi del profes​sor​ David Kirk/Jeff Daniels)​ ma è anche l’uni​co​ possi​bi​le​ per dare corpo alle sugge​stio​ni​ metro​po​li​ta​ne​ osser​va​te​ da Ginsberg​ nei suoi deli​ri​.

Il consu​mo​ disi​ni​bi​to​ di droghe​ e (omo)sessua​li​tà​ sfrena​ta​ esplode​ sulla pagi​na​ stampa​ta​ e il dibat​ti​to​ su cosa abbia valo​re​ lette​ra​rio​ e cosa ne sia total​men​te​ sprovvi​sto​ apre una breccia​ nella criti​ca​ acca​de​mi​ca​. L’accu​sa​ infie​ri​sce​ su forma e stile, estrapo​lan​do​ versi che, privi di conte​stua​liz​za​-​ zione,​ diven​go​no​ faci​li​ bersa​gli,​ mentre​ nel salot​to​ di casa propria​ Allen Ginsberg​ riflet​te​ sulle scelte​ compiu​te​ conver​san​do​ con un anoni​mo​ inter​-​ vista​to​re​.

L’arrin​ga​ fina​le​ di Ehrli​ch/​Jon Hamm (il mad man per anto​no​ma​sia​ si trova a suo agio anche nei Fifties,​ con imman​ca​bi​le​ brillan​ti​na​ in testa) è un inno alla liber​tà​ di pensie​ro​ ed espressio​ne,​ il tenta​ti​vo​ di porta​re​ la luce in un univer​so,​ quello​ lette​ra​rio,​ domi​na​to​ da tradi​zio​na​li​smi​ e chiusure​ menta​li​. Libe​ra​re​ Urlo dal giogo censo​rio​ signi​fi​ca​ aprire​ uno spira​glio​ cultu​ra​le​ alla moder​ni​tà,​ al progres​so,​ alla diver​si​tà,​ consa​cran​do​ un poeta al succes​so​ della prova più diffi​ci​le:​ quella​ del tempo.

Prodot​to​ da Gus Van Sant (sua la propo​sta​ di utiliz​za​re​ il magni​fi​co​ James Franco già amante​ di Sean Penn nel suo Milk come prota​goni​sta),​ Urlo dipin​ge​ un ritrat​to​ esausti​vo,​ pur nella sua incom​ple​tez​za,​ dei fermen​ti​ di quella​ beat generation che, secon​do​ Ginsberg,​ non è mai esisti​ta,​ se non nella forma di un gruppo​ di amici ansio​si​ di scrive​re​ e veder pubbli​ca​ti​ i lavo​ri​ delle “miglio​ri​ menti della loro gene​ra​zio​ne”​.

Neal Cassidy e Jack Kerouac fanno capo​li​no​ dagli stralci​ auto​bio​gra​fi​ci​ ricor​da​ti​ da Ginsberg​ così come dalla picco​la​ folla riuni​ta​ attor​no​ al poeta nella Six Galle​ry,​ rapi​ta​ dall’e​sta​si​ decla​ma​to​ria​ e dalla furia dei suoi versi. Ma non sono i compa​gni​ beatnik​ i soli ad aver influen​za​to​ in manie​ra​ de-​ termi​nan​te​ una delle più signi​fi​ca​ti​ve​ opere poeti​che​ del vente​si​mo​ seco​lo​. Il rico​ve​ro​ in mani​co​mio​ (dopo aver speri​men​ta​to​ la malat​tia​ menta​le​ per via mater​na)​ e l’osser​va​zio​ne​ della realtà​ sotto effet​to​ di peyote,​ sono alla base di un ripen​sa​men​to​ della socie​tà​ contem​po​ra​nea,​ schiaccia​ta​ dalla mostruo​si​tà​ incom​ben​te​ di Molo​ch,​ emble​ma​ di una civil​tà​ ormai in cadu​ta​ libe​ra​.

Attra​ver​so​ una paro​la​ senza freni, Ginsberg​ trova il modo di affer​ma​re​ la propria​ diver​si​tà,​ libe​ran​do​si​ dal senso di inade​gua​tez​za​ per uno stile di vita lonta​no​ dai cano​ni​ comu​ne​men​te​ accet​ta​ti​. L’omo​ses​sua​li​tà​ cessa di esse​re​ moti​vo​ di soffe​ren​za​ per diven​ta​re​ “grido di gioia”, cele​bra​zio​ne​ di un’esi​sten​za​ trascor​sa​ accan​to​ al partner​ Peter Orlo​v​sky​ (Aaron Tveit). E poiché​ dove c’è Van Sant c’è impe​gno​ gay, neanche​ Urlo fa ecce​zio​ne​.

Misce​lan​do​ e dosan​do​ gli ingre​dien​ti​ più dispa​ra​ti​ (cartoon,​ docu​-fiction,​ scene in bianco​ e nero ispira​te​ a foto d’epo​ca),​ Epstein​ e Friedman​ firma​no​ una pelli​co​la​ ambi​zio​sa​ ed ecletti​ca​ che vanta, tra i molti pregi (non ulti​mo​ il bino​mio​ cine​ma​ indie-cultu​ra)​ un cast tecni​co​-arti​sti​co​ invi​dia​bi​le,​ con Edward Lachman alla foto​gra​fia​ e le musi​che​ origi​na​li​ del coenia​no​ Carter Burwell.

Voto: 7

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: