La vita straordinaria di David Copperfield

The Personal History of David Copperfield – Regno Unito/Stati Uniti 2019 – di Armando Iannucci

Commedia/Drammatico – 119´

Scritto da Maria Vittoria Guaraldi (fonte immagine: imdb.com)

La vita straordinaria di David Copperfield è il nuovo film di Armando Iannucci, regista di Morto un Stalin se ne fa un altro. Iannucci collabora al film anche in veste di sceneggiatore con Simon Blackwell e produttore con Kevin Loader. Il film è prodotto da Film4 e da FilmNation Entertainment. È distribuito in Italia da Lucky Red.

 

La pellicola è tratta dal celebre romanzo di Charles Dickens pubblicato nel 1849. David Copperfield cresce con la madre e la governante Peggotty a Blunderstone, nella contea di Suffolk. Dopo alcuni anni, la madre si risposa con Mr Murdstone. Il patrigno e la sorella Jane si dimostrano crudeli nei confronti di David. Dopo vari tentativi di farlo ubbidire senza discutere, lo mandano via. Da qui partono le sue avventure tra la fabbrica di Blackfriars dove è costretto a lavorare, Dover dove alloggia in una casa ricavata da una barca e Salem House dove incontra l’amico James Steerforth.

 

Dev Patel, star del pluripremiato The millionaire, interpretata un giovane che vive davvero una vita straordinaria. Si sposta di continuo e ogni persona che incontra divenne un personaggio della storia che sta scrivendo. Da ognuno trae una caratteristica scrivendo i suoi pensieri su dei foglietti che porta sempre con sé. È lo stesso David che ci guida nel suo mondo di lavoro minorile, di miseria ma anche di figure strambe come Mr Dick  (Hugh Laurie) che è convinto che i pensieri di un re decapitato si siano trasferiti nella sua testa. Al suo fianco troviamo Mr Micawber (Peter Capaldi) un signore perennemente sommerso dai debiti e la zia Betsey Trotwood (Tilda Swinton).

 

Il ritmo è molto avvincente e si avvale di dissolvenze per passare da un capitolo all’altro. Le inquadrature sono sempre molto studiate soprattutto per quanto riguarda la fotografia: ognuna possiede una tinta particolare in linea con la situazione che sta vivendo il protagonista.

 

Tutti i personaggi sono funzionali a riportare sullo schermo il famoso romanzo aggiungendo un tocco divertente. Questo adattamento non è semplicemente una trasposizione letterale delle pagine di Dickens in maniera didattica e didascalica. Iannucci colora l’opera secondo una precisa tavolozza  e le conferisce una freschezza che la rende ancora fruibile. Un classico ha sempre qualcosa da dire e ogni adattamento ne aumenta il valore.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: