La rabbia giovane

Badlands – Stati Uniti 1973 – di Terrence Malick

Azione/Crime/Drammatico – 94′

Scritto da Francesco Carabelli (fonte immagine: mymovies.it)

USA anni ’50, il giovane Kit in cerca di un’occupazione stabile si imbatte nella giovane Holly e se ne innamora. La relazione non è approvata dal padre della ragazza che cerca di opporsi, ma senza successo, anzi…

In un mondo del cine​ma​ dove si fanno molti film blockbuster è diffi​ci​le​ in-​ contra​re​ cinea​sti​ che veda​no​ il cine​ma​ come pura arte. Terrence Malick è uno di questi​. La volon​tà​ di produr​re​ opere d’arte​ comple​te​ e cura​te​ in ogni detta​glio​ lo ha porta​to​ a produr​re​ soli tre film in 25 anni (1973-1998). La rabbia giovane è il suo primo film, ispira​to​ ad un fatto di crona​ca​ che negli anni ’50 sconvol​se​ l’Ame​ri​ca:​ una giova​ne​ coppia​ lascia​ dietro​ di sé una lunga scia di sangue,​ nella fuga dopo l’assas​si​nio​ del padre di lei. Il fatto di crona​ca​ è occa​sio​ne​ per il regi​sta​ di narra​re​ una storia​ di violen​za,​ un viaggio​ dal sud al nord degli Stati Uniti, in fuga dal mondo.

E’ la ricer​ca​ della pura liber​tà​ a carat​te​riz​za​re​ la vicen​da​ di questa​ coppia. Ma c’è anche una contrap​po​si​zio​ne​ di fondo nei carat​te​ri​ dei due protago​ni​sti​. La vita del giova​ne,​ Kit (imper​so​na​to​ da Martin Sheen) sembra​ esse​re​ carat​te​riz​za​ta​ da una certa fatali. Egli sembra​ inca​pa​ce​ di agire diversa​men​te​ da come agisce​. La legge, la carrie​ra​ nella poli​zia,​ la divi​sa,​ sembra​no​ attrar​re​ Kit, ma egli è allo stesso​ tempo porta​to​ ad anda​re​ contro​ la legge, ad ucci​de​re​ tutti colo​ro​ che si oppon​go​no​ alla fuga e alla realiz​za​zione​ del suo proget​to​ di vita con la ragaz​za​ (Holly).

Cosa lo spinga​ ad agire in questo​ modo risul​ta​ impon​de​ra​bi​le​. Un’aria​ di legge​rez​za,​ di incoscienza avvol​ge​ il giova​ne​. La figu​ra​ di James Dean che viene cita​ta​ al termi​ne​ della vicen​da​ da parte dei poli​ziot​ti​ che cattu​ra​no Kit sembra​ esse​re​ la chiave​ di volta per inter​pre​tar​ne​ il compor​ta​men​to​.

In Kit vedia​mo​ lo stesso​ atteg​gia​men​to​ che trova​va​mo​ nel James Dean di Gioven Bruciata, quel rifiu​to​ del mondo così come dato e nello stesso​ tempo l’impos​si​bi​li​tà​ di rifug​gi​re​ in toto da esso e dalle le leggi che lo go-​ verna​no​. Ogni tenta​ti​vo​ è desti​na​to​ a falli​re​.

Si capi​sce​ che anche la feli​ci​tà​ con Holly sarà tempo​ra​nea​. Ma chi è Holly? Imper​so​na​ta​ da un’acer​ba​ Sissy Spacek è una ragaz​za​ quindi​cen​ne,​ insi​-​ cura,​ alla ricer​ca​ di una propria​ identi​tà​. Questa​ ricer​ca​ la porta al confron​-​ to con Kit, ma anche ad esse​re​ criti​ca​ nei suoi confron​ti​ pur nella profon​da​ fidu​cia​ che nutre verso di lui. Vive con lui, affron​ta​ con lui le diffi​col​tà​ che si propon​go​no​ loro, ma allo stesso​ modo non appro​va​ le solu​zio​ni​ che egli dà, in fondo non compren​de​ l’uso della violenza . Ama l’idea​ di poter con-​ divi​de​re​ con qualcu​no​ la sua vita, ma allo stesso​ tempo ha come obietti​vo​ quello​ di esse​re​ auto​no​ma​ e capa​ce​ di esse​re​ fino in fondo sé stessa,​ nel ri-​ spetto​ degli altri. In Holly alber​ga​ la possi​bi​li​tà​ di una vita altra da quella​ della fuga.

Il regi​sta​ raccon​ta​ con maestria​ questa​ vicen​da​ giocan​do​ molto sui campi lunghi e facen​do​ del paesaggio una compo​nen​te​ irri​nun​cia​bi​le​ della vicen​-​ da: il fiume, la fore​sta,​ la prate​ria,​ il deser​to​ sono parte essen​zia​le​ della vi-​ cenda​ narra​ta​ e ci dico​no​ della volon​tà​ dei giova​ni​ di fuggi​re,​ di vive​re​ libe​-​ ri il loro amore, lonta​no​ dalla civil​tà​. La foto​gra​fia​ è impec​ca​bi​le​ e gioca​ta​ su un abile uso della luce natu​ra​le​ che perva​de​ gli spazi. Molto poeti​che​ le imma​gi​ni​ dei tramon​ti​ negli spazi aperti​.

Per impo​sta​zio​ne​ il film ricor​da​ alcu​ni​ classi​ci​ anni ’50 pur portan​do​ delle inno​va​zio​ni​ stili​sti​che​. L’uso delle dissolvenze in nero come cesu​re​ ad indi​-​ care​ un raccon​to​ ellittico per giustap​po​si​zio​ne​ di fatti risul​ta​ una cifra stili​-​ stica​ carat​te​riz​zan​te​ il modo di narra​re​ di questo​ primo Malick, come l’u-​ tiliz​zo​ della voce narran​te​ di Holly che sembra​ dare unità a questo​ insie​me​ di eventi​ dando​ne​ una chiave​ di lettu​ra​. Un elemen​to​ impor​tan​te​ che emerge​ dall’o​pe​ra​ di Malick è la rifles​sio​ne​ sulla storia, sul fatto che l’uo-​ mo nel suo passag​gio​ su questa​ terra è desti​na​to​ a lascia​re​ delle tracce​ che potran​no​ riemer​ge​re​ dopo seco​li​ o millen​ni​.

Questa​ dimen​sio​ne​ stori​ca​ si fa esplici​ta​ nella volon​tà​ dei due giova​ni​ di lascia​re​ tracce​ di sé nei luoghi​ in cui passa​no,​ ad esempio​ sotter​ran​do​ i propri​ ricor​di​ perso​na​li​ nel bel mezzo del deser​to​. Il loro passag​gio​ ha sol- levato parecchia polvere come affer​ma​ Kit al termi​ne​ della loro avven​tu​ra, non è passa​to​ inosser​va​to,​ ma ha inci​so​ sulla vita di molti. I due giova​ni​ hanno vissu​to​ la loro vicen​da​ umana, e dovran​no​ assu​mer​sene​ le conse​guen​ze.

Voto: 10

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: