Il Truffatori

L’arnacoeur – Francia/Monaco/Stati Uniti – di Pascal Chaumeil

Commedia/Romantico – 105′

Scritto da Fulvia Massimi (fonte immagine: imdb.com)

Alex Lippi spezza coppie (ma non cuori) per professione, salvando donne “infelici ma che non lo ammettono” da un gramo destino. Sedurre la vizia tissima Juliette a un passo dall’altare sarà la più ardua delle sue imprese.

Dopo vent’an​ni​ di lavo​ri​ per la tv e aiuto​-regia​ (anche al fianco​ di Luc Besson), Pascal Chaumeil appro​da​ sul grande​ schermo​ con una rom-com dal ritmo presso​chè​ perfet​to,​ ispira​ta​ ai grandi​ classi​ci​ della comme​dia senti​men​ta​le​ ameri​ca​na​ (Wilder,​ Capra, Cukor) e inter​pre​ta​ta​ da una coppia​ di atto​ri​ splendi​da​men​te​ assor​ti​ta​.

  

Lancia​to​ dal babe​li​co​ L’Appartamento Spagnolo, Romain Duris – candi​da​to​ ai Satel​li​te​ Awards 2010 come miglior​ atto​re​ in un film commedia o musi​ca​le​ – si reinven​ta​ in un’ine​di​ta​ veste comi​ca,​ indos​sa​ta​ con la stessa​ disin​vol​tu​ra​ con cui porta i comple​ti​ “da cafo​ne”​ del polie​dri​co​ sedutto​re​ Alex Lippi. Trasfor​mi​sta,​ cama​leon​ti​co,​ pronto​ a tutto pur di porta​re a termi​ne​ la propria​ missio​ne,​ Alex è lo 007 del corteg​gia​men​to:​ forse un po’ ripe​ti​ti​vo​ (la sua formu​la​ standard​ di capi​to​la​zio​ne​ non cambia​ di una virgo​la)​ eppu​re​ asso​lu​ta​men​te​ effi​ca​ce,​ il miglio​re​ nel suo campo. Affianca​to​ dalla sorel​la​ Méla​nie​ (Julie Ferrier) e dal cogna​to​ Marc (François Damiens ) non ha mai falli​to​ un colpo.

 

Eppu​re​ la sua ulti​ma​ preda gli dà filo da torce​re​. Bella, intel​li​gen​te,​ voli​ti​va​ e appa​ren​te​men​te​ inna​mo​ra​ta​ del suo uomo (l’Andrew​ Lincoln​ di The Walking Dead, la cui espressi​vi​tà​ non è poi molto diver​sa​ da quella​ sfog-​ giata​ nell’uc​ci​de​re​ zombie),​ Juliet​te​ non si lascia​ incan​ta​re​ da qualche​ fra-​ setta​ sdolci​na​ta​ e da un paio di lacri​me​ (finte): con lei Alex, body​-guard improv​vi​sa​to,​ dovrà sfoggia​re​ tutto il suo reper​to​rio​. E anche di più.

“Sedu​zio​ne​ senza esclusio​ne​ di colpi” è il motto dei tre spezza​-coppie​ e ad Alex nulla è rispar​mia​to:​ inse​gui​men​ti,​ auto​mo​bi​li​sti​ci,​ forchet​ta​te,​ nasi rotti, indot​tri​na​men​to​ musi​ca​le​ e danze​ri​no​ (già cult la cita​zio​ne​ di Dirty Dancing), tutto pur di far capi​to​la​re​ l’uni​ca​ donna di cui potreb​be​ infi​ne​ inna​mo​rar​si​ sul serio.

Laurent Zeitoun, Jeremy Doner e Yohan Gromb firma​no​ una sceneggia​tu​ra​ soli​dis​si​ma​ e cali​bra​ta​ con la preci​sio​ne​ di un orolo​gio,​ perfet​ta​ nel misce​la​re​ il dina​mi​smo​ comi​co​ della sedu​zio​ne​ e la disten​sio​ne​ senti​menta​le​ dell’in​na​mo​ra​men​to​. L’intrec​cio​ è classi​co​ e il fina​le​ sconta​to​ ma la roman​tic​ come​dy​ è anche questo:​ aspetta​ti​ve​ mai disat​te​se​ e quel pizzi​co​ di preve​di​bi​li​tà​ senza cui i gene​ri​ cine​ma​to​gra​fi​ci​ non potreb​be​ro​ esiste​re​.

Si potreb​be​ quasi azzar​da​re​ che la comme​dia​ roman​ti​ca​ sia la trage​dia​ greca della moder​na​ cultu​ra​ dello spetta​co​lo:​ non si va a vede​re​ cosa ci racconte​rà​ ma come lo farà.

E Il Truffacuori (del tito​lo​ origi​na​le,​ L’arnacoeur, viene mante​nu​to​ il gioco di paro​le)​ lo fa molto bene. Pur senza rispar​miar​si​ i clichè​ del caso, ha dalla sua un ingra​nag​gio​ perfet​ta​men​te​ conge​gna​to​ di diver​ti​men​to​ sopra le righe (il doppiag​gio​ italia​no​ calca la mano sulle volga​ri​tà,​ nulla di nuovo), gag surrea​li​ e scene memo​ra​bi​li​ (già dal “prolo​go”):​ un godi​bi​lis​si​mo diver​si​vo​ che non si prende​ mini​ma​men​te​ sul serio e che, in un pano​ra​ma di comme​die​ che non fanno ride​re,​ strappa​ final​men​te​ una buona dose di risa​te​.

Meri​to​ di un cast esplosi​vo,​ grazie​ al quale l’ope​ra​ prima di Chaumeil​ (trionfo​ meri​ta​to​ al botte​ghi​no​ france​se)​ acqui​sta​ ecce​zio​na​le​ vita​li​tà:​ una Vanessa Paradis riso​lu​ta​men​te​ tratte​nu​ta​ (anche quando​ “canta” Wake Me Up Before You Go-Go degli Wham!) fa da contrap​pun​to​ a un Romain​ Duris fin troppo​ esube​ran​te​ e la coppia​ funzio​na,​ rompen​do​ con lo stereo​tipo​ abitua​le​ dei “belli ma insi​pi​di”​ del roman​ti​ci​smo​ neo-holly​woo​dia​no​.

L’esi​la​ran​te​ duo di compri​ma​ri​ Ferrier​ e Damiens​ (irre​si​sti​bi​le​ nella sua grevi​tà)​ si esibi​sce​ in gusto​si​ sipa​riet​ti​ e il ritmo comi​co​ (compli​ce​ anche il montag​gio​ di Dorian Rigal-Ansous) non si affie​vo​li​sce​ mai. Per il debut​to cine​ma​to​gra​fi​co​ di Chaumeil​ è promo​zio​ne​ a (quasi) pieni voti.

Voto: 8

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: