Uomini di Dio

Des Hommes et des Dieux – Francia 2010 – di Xavier Beauvois

Drammatico/Storico – 122′

Scritto da Francesco Carabelli (fonte immagine: movieplayer.it)

Un gruppo di monaci​ cistercensi​ vivono nell’Atlante algerino e si trovano a doversi confrontare con il terrorismo islamico che minaccia il paese.

Con questo​ film il regi​sta​ france​se​ Xavier Beauvois ci dà uno spacca​to​ della vita mona​sti​ca​ di un gruppo​ di mona​ci​ cister​cen​si,​ come già era riuscito​ Philip Gröning ne Il grande silenzio.

 

La vita dei mona​ci​ è scandi​ta​ dalla rego​la​ bene​det​ti​na​ dell’ora et labora: momen​ti​ di lavo​ro​ nei campi, volti alla colti​va​zio​ne​ per la sussi​sten​za​ (au-​ tocon​su​mo​ e vendi​ta​ dei prodot​ti​ dell’or​to​ al merca​to)​ si alter​na​no​ ai mo-​ menti​ di preghie​ra,​ in cui forse emerge​ meglio​ il senso di comu​ni​tà,​ nell’u​-​ nità​ della preghie​ra​.

A questi​ momen​ti​ si aggiun​go​no​ i momen​ti​ di studio​ perso​na​le​ e di appro​-​ fondi​men​to​ della propria​ fede nella lettu​ra​ dei testi sacri.

Ciò che contrad​di​stin​gue​ questa​ esperien​za​ reli​gio​sa​ è il contat​to​ con la cultu​ra​ araba, essen​do​ il mona​ste​ro​ sito sulle monta​gne​ dell’A​tlan​te​ in Algeria. Il​ contat​to​ con queste​ genti è una cura verso di loro, corpo​ra​le​ ma anche spiri​tua​le​.

Il mona​ste​ro​ offre un servi​zio​ di infer​me​ria​ per le popo​la​zio​ni​ loca​li,​ grazie​ alla presen​za​ di un mona​co​ medi​co​ e contem​po​ra​nea​men​te​ vi è anche un contat​to​ con le auto​ri​tà​ spiri​tua​li​ del paese, contat​to​ che porta a vive​re​ as-​ sieme​ alcu​ni​ momen​ti ​in un rispet​to​ reci​pro​co​ pur nella diver​si​tà​ della fede.

La situa​zio​ne​ tutta​via​ nell’Al​ge​ria​ degli anni ’90 è preca​ria​. Un golpe mili​-​ tare​ ha acce​so​ il conflit​to​ inter​no​ con gli islami​sti​ che, scate​na​ti,​ hanno ini-​ziato​ ad ucci​de​re​ cristia​ni​ e non osser​van​ti​.

Anche nella regio​ne​ dell’A​tlan​te​ dei lavo​ra​to​ri​ croati​ amici dei mona​ci​ ven-​ gono​ sgozza​ti​ e al mona​ste​ro​ inizia​ a serpeg​gia​re​ una certa inquie​tu​di​ne,​ fino al momen​to​ in cui i mona​ci​ devo​no​ confron​tar​si​ diret​ta​men​te​ con questi​ terro​ri​sti,​ che sono in cerca di medi​ci​na​li​ e di assi​sten​za​ medi​ca​ per cura​re​ i propri​ uomi​ni​.

La deter​mi​na​tez​za​ dell’a​ba​te​ Christian​ permet​te​rà​ ai mona​ci​ di evita​re​ di scende​re​ a patti con i terro​ri​sti​ e di esse​re​ rispet​ta​ti​ nella loro dife​sa​ della pace. I mona​ci​ potran​no​ così cele​bra​re​ il Nata​le​ dopo poche ore, ringra​-​ ziando​ Dio per la loro inco​lu​mi​tà​. A questo​ momen​to​ culmi​nan​te​ segue un perio​do​ di lunga rifles​sio​ne​ sulla perma​nen​za​ o meno della comu​ni​tà​ di re-​ ligio​si​ nella regio​ne​. Le inde​ci​sio​ni​ inizia​li​ vengo​no​ tutta​via​ supe​ra​te​ nella convin​zio​ne​ che la propria​ missio​ne​ è resta​re​ nell’A​tlan​te​ e presta​re​ il pro-​ prio servi​zio​ spiri​tua​le​ nell’a​mo​re​ verso il prossi​mo​. La stessa​ comu​ni​tà​ islami​ca​ esprime​ soli​da​rie​tà​ ai mona​ci​e le guide spiri​tua​li​ affer​ma​no​ l’im-​ portan​za​ della perma​nen​za​ dei reli​gio​si​ nella regio​ne​ come salva​guar​dia​ della pace contro​ gli ecces​si​ violen​ti​ del terro​ri​smo​ reli​gio​so​ islami​co​. Il re-​ gista​ è abile nel mette​re​ in luce la titu​ban​za​ dei confra​tel​li​ e le diffi​col​tà​ della testi​mo​nian​za​ della propria​ fede, certi tutta​via​ che l’obiet​ti​vo​ fina​le​ non è il marti​rio​ ricer​ca​to​ a tutti costi, ma la mani​fe​sta​zio​ne​ del proprio​ amore, così come Cristo​ fece dalla Croce. Beauvois riper​cor​re​ i momen​ti​ della passio​ne​ di Gesù con una costru​zio​ne​ che ne rical​ca​ alcu​ni​ momen​ti​ culmi​nan​ti​ come l’orto​ degli Ulivi (il primo confron​to​ con i terro​ri​sti​ nel-​ l’immi​nen​za​ del Nata​le)​ e la sali​ta​ al Calva​rio​ (il fina​le​ ove sette dei nove mona​ci​ della comu​ni​tà​ percor​ro​no​ con i terro​ri​sti​ il cammi​no​ che li porte​rà​ alla propria​ morte). Film ricco di signi​fi​ca​ti​ e gioca​to​ sull’al​ter​nan​za​ di si-​ lenzi​ e canti, non punta ad atti​ra​re​ l’atten​zio​ne​ dello spetta​to​re​ da un punto di vista stili​sti​co,​ risul​tan​do​ abba​stan​za​ ordi​na​rio​ nella foto​gra​fia​ e nella costru​zio​ne​ linea​re​ dell’in​trec​cio,​ ma è capa​ce​ di far riflet​te​re​ lo spettato​re​ sulla missio​ne​ di amore di questi​ mona​ci​ che con la loro presen​za​ discreta​ si fanno lato​ri​ di un messag​gio​ di amore e di speran​za​ per un popo​lo​ in balia dell’o​dio​ terro​ri​sti​co​. La storia​ narra​ta​ nel film si basa su fatti real-​ mente​ acca​du​ti​ negli anni ’90 ad un gruppo​ di mona​ci​ france​si​ in Alge​ria​.

Il film ha rice​vu​to​ il Gran premio​ della Giuria​ al Festi​val​ di Cannes​ del 2010.

Voto: 8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: