“L’arte del fumetto: la bellezza di disegnare storie”

“L’arte del fumetto: la bellezza di disegnare storie”: l’Assessorato alla Cultura e la

biblioteca di Jerago con Orago propongono l’incontro con il fumettista Corrado Roi

venerdì 28 maggio alle 18:00 – Incontro all’interno della prima edizione del festival

letterario diffuso “Mulini Letterari” promosso dal Sistema Bibliotecario Valle dei Mulini

“L’arte del fumetto: la bellezza di disegnare storie”: questo il tema dell’incontro promosso dal Comune di

Jerago con Orago con la Biblioteca Comunale all’interno della prima edizione del festival letterario diffuso

“Mulini Letterari” organizzato dal Sistema Bibliotecario Valle dei Mulini.

L’appuntamento è in programma al Parco Onetto di Jerago con Orago in piazza Michaud per venerdì 28

maggio alle 18:00, con accesso del pubblico su prenotazione facendo richiesta di partecipazione alla mail

biblioteca@comune.jeragoconorago.va.it oppure telefonando allo 0331217210 negli orari di apertura: lun.

18:00/20:00 – mar. – mer. – ven. 15:00/18:30 – sab. 9:30/12:30.

Il fumetto nato come genere di intrattenimento è diventato nel tempo uno strumento culturale significativo.

Sebbene ritenuto un genere minoritario e popolare, ha rivestito, da un punto di vista sociologico un ruolo

fondamentale per molte generazioni. Nel mondo dell’editoria la presenza di fumetti è aumentata e si è

qualificata, ritenuta tra l’altro una risorsa importante per dialogare con i ragazzi e i bambini. Riconoscendo

questo ruolo, il Comune di Jerago con Orago ha invitato l’apprezzato fumettista Corrado Roi, disegnatore

della celebre serie di fumetti Dylan Dog.

Corrado Roi nato a Laveno Mombello (Varese), dove tuttora vive e lavora. Appena sedicenne, entra a far parte,

con altri esordienti, dello studio diretto da Graziano Origa. Disegna “Rick Zero” per la testata “Adamo” della

Corno. Negli anni Ottanta, collabora con la Ediperiodici, “Il Monello” e lo Staff di If, di Gianni Bono. Nel

1986, entra in contatto con la Bonelli, disegnando qualche storia di Mister No e Martin Mystère, per passare

stabilmente nella pattuglia dei “dylandoghiani”. Ha collaborato con le Case editrici Comic Art, Glamour e

Mondadori. Tra un numero e l’altro di Dylan Dog ha disegnato anche uno speciale estivo di Nick Raider, ha

lavorato per Brendon (di cui è stato il copertinista dal numero 1 al 44), Julia, Magico Vento e Dampyr. Sue le

copertine di Dylan Dog Granderistampa.

La scelta di declinare il concetto di bellezza, tematica al centro di questa edizione del festival Mulini Letterari,

nel fumetto, non è stata casuale, ma legata ad un’altra interessante iniziativa, coordinata dall’Associazione

JoEuropa, che ha coinvolto giovani del Comune tra i 15 e i 19 anni –che hanno partecipato a un concorso

europeo di fumetti “Dessinons l’Europe de demain” . Durante l’incontro sarà possibile ammirare le tavole

realizzate per il concorso.

Con l’augurio che sia l’inizio di una nuova normalità

Per informazioni: 0331.217210

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: