The lost daughter

fonte immagine: mymovies.it

The lost daughter – Stati Uniti/Grecia 2021 – di Maggie Gyllenhaal

Drammatico – 121′

Scritto da Maria Parisi 

Leda Caruso (Olivia Colman) è una docente universitaria di letteratura comparata in vacanza in un’isola greca. Sulla spiaggia dove si reca in cerca di tranquillità arriva ogni giorno una numerosa e rumorosa famiglia, tra questi Leda comincia ad osservare con interesse che presto si trasforma in ossessione Nina (Dakota Johnson), la bellissima giovane madre e la sua bambina, il rapporto tra le due le rievoca moltissimi ricordi del suo passato, in cui attraverso numerosi flashback veniamo catapultati.

Leda Caruso come dice lei stessa è una madre snaturata, ed una donna molto egoista, ha fatto tanto scelte giuste o sbagliate che fossero che l’hanno portata al punto in cui si trova: perennemente fuori posto. Un malessere sopito che la sfiora attraverso i messaggi che le lancia madre natura, ma è soprattutto grazie all’incontro con Nina emerge con una potenza tale da portarla a una morte e rinascita simbolica o forse reale…   

Tratto dal romanzo di Elena Ferrante l’adattamento della Gyllenhaal, al suo esordio alla regia, attraverso diversi avvenimenti più o meno accidentali cerca di farci percepire il malessere, il sentimento di oppressione della protagonista, e farci accettare le sue piccole ed inquietanti follie…riuscendoci ben poco, ma soprattutto pecca pesantemente di diverse ingenuità all’americana davvero imperdonabili: moltissimi “errori” rendono palese che l’ambientazione originale della storia era l’Italia, che la protagonista stessa era italiana…senza contare che è palesemente girato in pieno inverno!!

Il problema più evidente del film infatti non è la regia, che anzi funziona bene e speriamo che la Gyllenhaal continui su questa strada, ma la scrittura, che le è valsa il premio a Venezia come miglior sceneggiatura palesando come, ancora una volta, il premio per la miglior sceneggiatura venga utilizzato come premio di ripiego, quando non si sa quale premio assegnare.

 

Voto: 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: