Madres Paralelas

Madres Paralelas – Spagna 2021 – di Pedro Almodovar

Drammatico – 120′

Scritto da Messua Mazzetto (fonte immagine: Mymovies.it)

Almodovar apre la 78° mostra del cinema di Venezia con questa pellicola che lo conferma ancora una volta come uno dei più grandi cineasti contemporanei.

La trama di Madres Paralelas è molto variegata e complessa, l’inizio del film si basa su due grandi temi, quello della maternità e quello dei desaparecidos. Via via che procede la storia però arrivano altre grandi tematiche come quella dell’adulterio, la tematica delle famiglie arcobaleno assieme ai temi LGBT+.

Penelope Cruz è la protagonista assoluta del film, una fotografa di nome Janis (in ricordo di Janis Joplin come lei stessa dirà nel film). Janis ha una vita particolare, costellata di “avventure” amorose con un uomo già sposato che però non trova il coraggio di lasciare la moglie perché questa è malata.                                           

Ana (interpretata da Milena Smit) è invece una ragazza madre che si ritrova a partorire la propria figlia lo stesso giorno di Janis. Le due donne sviluppano un buon legame tra loro di complicità e di fratellanza. Dopo l’esperienza vissuta assieme, si terranno in contatto e le loro vite saranno destinate ad incrociarsi nuovamente.

Simpatica la comparsa di Rossy De Palma che nel film è l’amica o meglio la migliore amica di Janis, la sua figura dona sempre allegria e divertimento quando appare nelle scene del film.  

La regia è buona, così come la trama del film che riesce a tenere banco e a tenere lo spettatore incollato alle vicende di Janis e delle persone che girano attorno alla sua vita.

Le musiche sono ben dosate e mai eccessive, non presentano menzioni degne di attenzioni particolari ma fanno da buon sottofondo a tutte le vicende quando vengono inserite.  

Madres Paralelas è un buon film, non troppo disimpegnato né troppo pesante per l’osservatore, è una buona pellicola godibile anche per il grande pubblico.

Almodovar ci dimostra ancora una volta di essere all’altezza delle aspettative e capace di regalarci una nuova storia che non si dimentica di affrontare temi sociali e sentimentali importanti facendoci riflettere , divertire e commuovere.

Meritatissima la Coppa Volpi vinta da Penelope Cruz.

SPOILER ALERT

Merita moltissimo la sua scena nella quale Penelope Cruz scopre lo scambio delle due neonate, lo struggimento e la disperazione interiore che il suo personaggio prova è palpabile nell’aria

Voto:  8

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: