“Castello Errante”, al via la VI edizione della Residenza Internazionale del Cinema per la valorizzazione dei borghi italiani

Castello Errante - Santa Severa (1)

Articolo di Antonio Falcone (Fonte: comunicato stampa; nella foto il castello di Santa Severa, Comune di Santa Marinella, Roma)

Un format innovativo di produzione e promozione del cinema e dell’audiovisivo, che in maniera inedita punta a coinvolgere e valorizzare il tessuto vivo della provincia italiana, promuovendo gli scambi internazionali e le conseguenti ricadute economiche sui territori in cui opera. È questo il corpus del progetto Castello Errante, nato come residenza internazionale del cinema che coinvolge l’Italia e l’America Latina: ogni anno, in un diverso borgo della Regione Lazio, che si distingue per il suo patrimonio culturale e paesaggistico, porta numerosi studenti e maestranze provenienti da tutto il mondo a lavorare alla realizzazione di diversi prodotti audiovisivi. La troupe internazionale interagisce su più livelli con il territorio coinvolto, le attività di produzione passano attraverso la scoperta del territorio, la sua valorizzazione e la conseguente visibilità del nostro patrimonio all’estero, favorendo lo scambio culturale, l’innovazione tecnologica, la eco-sostenibilità dei processi e nuovi modelli creativi nell’ambito della produzione culturale e audiovisiva. Castello Errante crea un ponte tra la formazione accademica e la pratica associata all’industria audiovisiva per giovani studenti e professionisti, nazionali e internazionali. La VI edizione del progetto si svolgerà il prossimo autunno 2022, sia in modalità online che in presenza nel borgo di Santa Severa, situato nel comune di Santa Marinella, in provincia di Roma (Italia).

Da oggi, venerdì 1° Aprile e sino al 10 agosto 2022, è possibile candidarsi per partecipare al progetto tramite la nuova call 2022, consultabile al link: www.castelloerranteresidenza.it/call/. La call, presieduta da una commissione di esperti, seleziona annualmente una troupe internazionale di studenti di cinema e giovani professionisti under 35 provenienti dall’Italia e dall’America Latina, con lo scopo di realizzare diversi prodotti audiovisivi: un corto documentario, un corto di finzione e uno spot con lo scopo di individuare il gruppo di professionisti che realizzerà i prodotti audiovisivi durante la residenza. I ruoli per i quali si può presentare la propria candidatura sono: regista del corto di finzione, regista del documentario (solo studenti e professionisti di nazionalità italiana); assistente alla regia; direttore/direttrice della fotografia; 1° assistente camera; direttore/direttrice del suono; scenografo/a; costumista; montatore/montatrice; esperto di post-produzione. Novità importanti sono state introdotte nella call per la selezione della sceneggiatura del cortometraggio di finzione che verrà realizzato dalla troupe internazionale: per la prima volta in tutte le edizioni di Castello Errante, è a tematica libera ed è rivolta ad autori e autrici non solo di nazionalità italiana ma anche dei Paesi del Centro e sud America.

Al programma produttivo si associa anche un’importante linea di intervento formativa, che prevede per gli studenti selezionati la possibilità di partecipare a masterclass e workshop sulle nuove tendenze nel campo audiovisivo con le migliori cattedre internazionali del settore, in un contesto diversificato, lontano dalle grandi città: un nuovo modello di produzione audiovisiva, collaborativa e internazionale, basato sulle potenzialità e le conoscenze dei suoi partecipanti. L’opera filmica prodotta a partire dalla sceneggiatura vincitrice inizierà un percorso di promozione nei festival appartenenti alla rete di Castello Errante, oltre che in tutti gli eventi nazionali e internazionali, con sezioni in concorso dedicate al cortometraggio. Castello Errante crea fertili spazi di socializzazione e di incontro culturale attraverso un percorso di formazione articolato in due fasi: la prima online, realizzata attraverso Combo, uno strumento digitale esclusivo per la didattica, lo sviluppo e la pre-produzione di progetti audiovisivi; la seconda in presenza, realizzata di anno in anno nel borgo selezionato per il progetto, nella seconda metà dell’anno, con il coinvolgimento di diverse zone del territorio limitrofo, che diventano parti attive e protagoniste a più livelli. Castello Errante favorisce, così, i processi di internazionalizzazione a partire dalla valorizzazione delle identità locali. Castello Errante è dunque un polo dedicato all’innovazione nel settore audiovisivo, un progetto basato sull’esperienza produttiva internazionale e, al contempo, costituisce un percorso di promozione turistica dei borghi italiani, permettendo un’interessante ricaduta culturale ed economica in territori urbani periferici. Un apripista nello sviluppo di progetti di co-produzione e nel sostegno alla nascita di accordi bilaterali tra l’Italia e i Paesi coinvolti e un centro di promozione delle diversità culturali come motivo di scambio e crescita.

Il progetto è organizzato dalla Occhi di Giove srl con il sostegno di: Programma Ibermedia, Ministero della Cultura, Regione Lazio; in collaborazione con IILA – Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, Roma Lazio Film Commission, Fondazione Cinema per Roma, Doc/it – Associazione Documentaristi Italiani, le Ambasciate di Argentina, Cile, Costa Rica, Colombia, Cuba, Guatemala, Honduras, Messico, Nicaragua, Repubblica Domenicana e Uruguay, nonché diverse Scuole Nazionali di Cinema latinoamericane.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: