Bones & All

fonte immagine: leganerd.com

Bones and All – Italia/Stati Uniti 2022 – di Luca Guadagnino

Drammatico/Horror/Sentimentale – 130′

Scritto da Messua Mazzetto

Guadagnino non smentisce le alte aspettative che vi erano sul suo nuovo lavoro.

Un film che si dipana tra orrorifico e road movie.

Protagonisti due ragazzi americani, con una caratteristica particolare (che dalla pellicola si evince essere qualcosa di ereditario), il desiderio e il bisogno di cibarsi di altri esseri umani; una frenesia cannibalistica.

Timothée Chalamet riesce a conquistare sullo schermo, nonostante l’atteggiamento strafottente e da bad-boy; il suo personaggio riesce comunque a far trasparire una dolcezza e un senso di fragilità in alcuni punti.

Dopo Suspiria e lavori come la serie televisiva We are who we are, Luca Guadagnino con Bones & All ci regala un’altra pellicola degna di nota. Chi ha visto i suoi lavori precedenti non può non notare i suoi stilemi e anche certi richiami, inquadrature utilizzate anche nei lavori precedenti, e sempre il riferimento al mondo queer; dettagli che sembrano quasi una firma, una signature di questo regista con un piede in Italia e con l’altro in America.

Il suono è calibrato in modo portante, vi sono anche dei riferimenti pop, ad esempio Link it up dei Kiss viene elogiata, Chalamet la inserisce in un gira dischi e dopo aver spiegato alla protagonista femminile qualche dettaglio sulla celebre band estrae un vinile e mette la canzone a tutto volume. Nella conferenza stampa dedicata al film ho chiesto al regista il perché di questa scelta musicale e anche il lavoro complessivo nelle musiche. Guadagnino tiene moltissimo al lavoro sul suono e sopratutto sulla colonna sonora, voleva si creare l’atmosfera horror e di tensione però ha voluto aggiungervi un riferimento pop e anche delle canzoni a volte delicate e, come ha detto in conferenza, romantiche.

Uso sapiente delle luci, sopratutto nelle scene più “horror”, vi è un gioco tra il vedo-non vedo molto interessante che strizza l’occhio agli amanti del genere, vi è sangue … ma non in modo eccessivo da cadere nello splatter e nemmeno i litri di sangue alla “Tarantino”.

Senza spoilerarvi troppo della trama, il film affronta anche la tematica dell’amore e dell’intensità del sentimento stesso.

I baci tra i due protagonisti e le scene più spinte non sono volgari ma riescono ad essere impregnate di una poetica.

I ragazzi vivono diverse emozioni, un amore a prova della vita, letteralmente all’ultimo morso.

Voto: 9

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: