Lettera ad un’amica lontana

Scritto da Francesco Carabelli

Quello che mi manca e’ il potermi affidare a qualcuno, il sentire una corrispondenza nei miei sentimenti, il poter costruire qualcosa di concreto che abbia un fine.
Mi manca la tenerezza di un abbraccio, il poterti accarezzare, un bacio fugace ma significativo, il poterti guardarti negli occhi e vedere quella luce che illumina gli altri col tuo sguardo.

Mi manchi, non so dove sei, non so con chi vivi, che amici hai, quali interessi coltivi.
Mi piace immaginarti, ma temo sia solo un miraggio, l’abbaglio di un ubriaco che ha bevuto troppo.
A volte cammino solo e mi figuro come sarebbe bello dare la mano a qualcuno, fare un percorso assieme.
Sono brevi squarci di sole nella nebbia di un’esistenza che vive di routine e dove l’unica passione è incontrare gli amici per guadare il calcio in tv o per fare qualche battuta assieme.
Manchi, manchi profondamente, manchi continuativamente, tanto che ormai sei diventata un’ombra, esile, che si allunga e si ristringe al variare dei raggi solari.
Avrei voluto conoscerti tanti anni fa, costruire un percorso, ma non ne ho avuto il coraggio, ho lasciato sfuggire le occasioni, sperando che ce ne sarebbero state altre, vivendo con obiettivi come la laurea o il lavoro sempre prioritari.
Ho viaggiato, forse avrei potuto andare più lontano, ma mi sono fatto un’idea del mondo, ho conosciuto persone, ma forse non ho saputo valorizzare appieno quei rapporti, sono cambiato ma in fondo sono rimasto sempre un teoreta, una persona a cui piace riflettere prima di fare qualcosa, forse fin anche troppo, fino a suscitare il dubbio di non essere interessato a qualcosa o a qualcuno.
Vorrei uscire di casa e incontrarti, incontrare quella persona che sappia andare oltre, che sappia guardare in profondità.
Probabilmente ci sei, sei la’ vicino, anche tu mi cerchi, ma ognuno vive la sua vita, fa le sue esperienze e sprofonda nella dimenticanza, nell’oblio, nella quiete delle sicurezze e delle piccole soddisfazioni quotidiane, pur in una insoddisfazione di fondo latente.
Anche tu hai nostalgia di qualcosa o di qualcuno, anche tu passi sabati sera vuoti a scorrere una serie di immagini sullo schermo, pensando che qualcosa sarebbe bello cambiasse.
Ti senti svuotata, spossata, a volte infelice, ma fai finta di niente e vivi il tuo dolore.
Vorresti che quel monologo diventasse un dialogo, si arricchisse di particolari, di colori, di presenze vive, ma rifuggi nella tua quiete perché hai paura delle delusioni, dato che sei stata scottata e usata troppe volte e preferisci vivere da single.
Ma poi si arriva alla mezza età e ci si fa delle domande sul futuro, su come sarà la vita tra vent’anni, a quali sfide ci chiamerà. Che bisogni avremo con il passare degli anni? Quali cambiamenti dovremo affrontare? E davanti a tutto ciò cerchiamo delle risposte e ci dobbiamo per forza di cose affidare, affidare a coloro che ci amano e ci sono amici e sperare che qualcosa accada, qualcuno entri nelle nostre vite, disinteressato e senza pretese, e ci presti attenzione e ci faccia riscoprire il bello anche nelle piccole cose e nel quotidiano e ci sia sostegno nelle difficolta che la vita ci chiamerà ad affrontare e a superare.
Sperare non costa nulla; magari domani quell’angelo si paleserà, magari saremo noi a fare il primo passo, magari non accadrà nulla di tutto ciò e continueremo a vivere le nostre vite, ma con una consapevolezza diversa, con una migliore capacità di ascolto e dialogo, con meno mal di testa e con più serenità, perché comunque non ci siamo dati per vinti nonostante le cadute e gli sbagli e sarà bello anche solo chiacchierare in un bar per un paio di minuti per trovare requie a quell’insofferenza che ci condiziona e ci tarpa le ali impedendoci di spiccare il volo verso il futuro, il nostro destino mai dimenticato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: