Aru Otoko – A Man

fonte immagine: labiennale.org

Aru Otoko – Giappone 2022 – di Kei ishikawa

Drammatico/Giallo/Sentimentale – 121′

Scritto da Messua Mazzetto

Un altro regista che ritorna a Venezia è il giapponese Kei Ishikawa che ci presenta il suo nuovo lavoro: Aru Otoko (A man).

 

Dopo essersi separata e aver perso uno dei suoi due figli, Rie (Sakura Ando) ha ritrovato la felicità con il suo nuovo marito Daisuke (Masataka Kubota). Daisuke si è inserito bene nella famiglia esistente di Rie, è diventato come un padre per suo figlio e assieme a Rie hanno avuto una nuova figlia.

Daisuke purtroppo muore in un incidente sul lavoro e in quel momento, organizzando il suo funerale Rie scopre che in realtà il marito non era l’uomo che lei credeva (letteralmente).

Rie allora chiama l’avvocato Kido (interpretato da Satoshi Tsumabuki e con il quale il regista aveva lavorato anche per il suo precedente film presentato sempre al festival del cinema di Venezia nel 2016).

Kido aiuterà la donna a scoprire l’identità dell’uomo che lei amava, però la ricerca aprirà altri interrogativi.

 

Kei Ishikawa mantiene il suo gusto per il film possiamo dire d’investigazione però aggiungendoci altre tematiche emotive che arricchiscono il lavoro.

 

Una grande cura viene affidata alla colonna sonora, che è realizzata da un gruppo di Taiwan con il quale il regista ha lavorato online (durante la realizzazione si era ancora in periodo di lockdown) però ha dichiarato, è stato per assurdo un lavoro con più contatto perché inviandosi i file e facendo chiamate online potevano modificare e calibrare al meglio le musiche in tempo reale.

 

La regia è ben calibrata e anche gli interpreti sono molto bravi nei loro ruoli. L’identità diviene un punto cardine della pellicola, quanto conosciamo l’altro e a volte quando conosciamo noi stessi è fondamentale.

 

In allegato troverete il link all’intervista che ho fatto al regista durante la Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Un film che ha molto da dire e sopratutto da farci riflettere.

 

Voto: 9

 

la nostra inviata Messua Mazzetto con il regista del film, Kei Ishikawa

Una risposta a "Aru Otoko – A Man"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: