Premio Ermanno Olmi I edizione: vince “Da-Dzma” di Jaro Minne

Sunset Boulevard

Si è svolta ieri sera, mercoledì 11 dicembre, a Bergamo, la I Edizione del Premio Ermanno Olmi destinato a promuovere e valorizzare i cortometraggi di giovani registi: la giuria composta da Fabio Olmi (direttore della fotografia), Maurizio Zaccaro (regista, produttore cinematografico e sceneggiatore), Paola Suardi (consulente di comunicazione), Angelo Signorelli (direttore artistico di Bergamo Film Meeting) e Adriano Piccardi (direttore della rivista Cineforum), ha assegnato il Primo Premio al cortometraggio di fiction Da-Dzma di Jaro Minne (Una sorella e un fratello, Georgia, Belgio 2019) “per la fotografia carica di senso nella sua essenzialità. Il dolore del distacco e la forza dei legami famigliari in un contesto sociale dove emigrare è l’esito della precarietà economica ed esistenziale”.
Secondo posto per il documentario Nacht Ueber Kepler 425b di Ben Voit (Notte sopra Kepler 452b, Germania 2019), “che attraverso il montaggio, la composizione dell’inquadratura…

View original post 453 altre parole

77esimi Golden Globe Awards: annunciate le candidature

Mandatory Credit: Photo by Chris Pizzello/Invision/AP/Shutterstock (10495280a)
Golden Globe statues appear on stage at the nominations for the 77th annual Golden Globe Awards at the Beverly Hilton Hotel, in Beverly Hills, Calif. The 77th annual Golden Globe Awards will be held on Sunday, Jan. 5, 2020
77th Annual Golden Globe Awards – Nominations, Beverly Hills, USA – 09 Dec 2019

Scritto da Antonio Falcone (dal blog Sunset Boulevard)

Ecco la  lista delle candidature, settore cinema, relative ai 77esimi Golden Globe Awards, gli annuali riconoscimenti della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione hollywoodiana della stampa estera, annunciate ieri, lunedì 9 dicembre, al Beverly Hilton Hotel di Los Angeles.Il 5 gennaio 2020, sempre al Beverly Hilton Hotel, avrà luogo la cerimonia di premiazione.In testa, 6 candidature, troviamo Marriage Story (Storia di un matrimonio, Noah Baumbach), cui seguono le 5 di The Irishman (Martin Scorsese) e di Once Upon a Time…in Hollywood (Quentin Tarantino), mentre a quota 4 troviamo Joker (Todd Phillips) e The Two Popes (I due papi, Fernando Meirelles). Nulla di fatto, purtroppo, per Il traditore di Marco Bellocchio e Storia di un banchiere anarchico diretto da Giulio Base, non compresi nella cinquina per il Miglior Film Straniero.

Miglior film drammatico:1917. I due papi. The Irishman. Joker. Storia di un matrimonio. Miglior film commedia o musical: Cena con delitto – Knives Out. C’era una volta a… Hollywood. Dolemite is My Name. Jojo Rabbit. Rocketman. Miglior regista: Bong Joon-ho (Parasite). Sam Mendes (1917). Todd Phillips  (Joker). Martin Scorsese (The Irishman). Quentin Tarantino  (C’era una volta a… Hollywood). Miglior attore protagonista in un film drammatico: Christian Bale  (Le Mans ’66 – La grande sfida). Antonio Banderas  (Dolor y gloria). Adam Driver (Storia di un matrimonio). Joaquin Phoneix (Joker). Jonathan Pryce (I due papi). Miglior attrice protagonista in un film drammatico: Cynthia Erivo (Harriet). Scarlett Johansson (Storia di un matrimonio). Saoirse Ronan (Piccole donne). Charlize Theron (Bombshell). Renée Zellweger  (Judy). Miglior attore protagonista in un film commedia o musical: Daniel Craig (Cena con delitto – Knives Out). Roman Griffin Davis (Jojo Rabbit). Leonardo DiCaprio (C’era una volta a… Hollywood). Taron Egerton (Rocketman). Eddie Murphy (Dolemite Is My Name). Miglior attrice protagonista in un film commedia o musical:Awkwafina (The Farewell – Una bugia buona). Cate Blanchett (Che fine ha fatto Bernadette?). Ana de Armas (Cena con delitto – Knives Out). Beanie Feldstein (La rivincita delle sfigate). Emma Thompson (E poi c’è Katherine).

Miglior attore non protagonista:Tom Hanks (Un amico straordinario). Anthony Hopkins (I due papi). Al Pacino (The Irishman). Joe Pesci (The Irishman). Brad Pitt (C’era una volta a… Hollywood). Miglior attrice non protagonista: Kathy Bates (Richard Jewell). Annette Bening (The Report). Laura Dern (Storia di un matrimonio). Jennifer Lopez (Le ragazze di Wall Street). Margot Robbie (Bombshell). Miglior sceneggiatura: Noah Baumbach (Storia di un matrimonio). Bong Joon-ho, Han Jin-won (Parasite). Anthony McCarten (I due papi). Quentin Tarantino (C’era una volta a… Hollywood). Steven Zaillian (The Irishman). Miglior colonna sonora: Alexandre Desplat (Piccole donne). Hildur Gudnadottir (Joker). Randy Newman  (Storia di un matrimonio). Thomas Newman (1917). Daniel Pemberton (Motherless Brooklyn – I segreti di una città). Miglior canzone originale: Beautiful Ghosts (Cats). (I’m Gonna) Love Me Again (Rocketman). Into the Unknown (Frozen 2 – Il segreto di Arendelle). Spirit (Il re leone). Stand Up (Harriet). Miglior film d’animazione: Dragon Trainer – Il mondo nascosto. Frozen 2 – Il segreto di Arendelle. Missing Link. Il re leone. Toy Story 4. Miglior film straniero: Dolor y gloria (Spagna). The Farewell – Una bugia buona (U.S.A.). I miserabili (Francia). Parasite (Corea del Sud). Ritratto della giovane in fiamme (Francia).

 

EFA- European Film Awards 2019: il trionfo de “La favorita”

Sunset Boulevard

Si è svolta questa sera, sabato 7 dicembre, a Berlino, la 32ma cerimonia di premiazione  degli European Film Awards, i cosidetti “Oscar Europei”.
A trionfare La favorita di Yorgos Lanthimos, che ha conseguito otto riconoscimenti (film, regia, attrice protagonista, commedia, fotografia, montaggio, costumi e trucco).
Nulla di fatto per i titoli italiani selezionati, a partire da Il traditore di Marco Bellocchio; di seguito, tutti i premi assegnati.

(Doppiozero)

Film EuropeoLa favorita (Regno Unito, Irlanda, diretto da Yorgos Lanthimos, scritto da Deborah Davis & Tony McNamara, prodotto da Ed Guiney, Ceci Dempsey, Lee Magiday & Yorgos Lanthimos). Commedia Europea: La favorita (Regno Unito, Irlanda, diretto da Yorgos Lanthimos, scritto da Deborah Davis & Tony McNamara, prodotto da Ed Guiney, Ceci Dempsey, Lee Magiday & Yorgos Lanthimos). Regista Europeo: Yorgos Lanthimos (La favorita). Documentario Europeo: For Sama (Regno Unito, USA, diretto da Waad al-Kateab e…

View original post 242 altre parole

37mo Torino Film Festival – I premi ufficiali

Sunset Boulevard

Ecco di seguito tutti i premi ufficiali conferiti oggi, sabato 30 novembre, nella serata di premiazione del 37mo Film Festival, madrina l’attrice Carolina Crescentini. Domani, domenica 1 dicembre, al Cinema Massimo saranno in programma le repliche di alcuni film proposti nel corso del Festival.

(Cineuropa)

La Giuria di Torino 37 – Concorso Internazionale Lungometraggi, presieduta da Cristina Comencini (Italia) e composta da Fabienne Babe (Francia), Bruce McDonald (Canada), Eran Riklis (Israele), Teona Strugar Mitevska (Macedonia) ha  assegnato i seguenti premi: Miglior film(€18.000) – Hvítur, hvítur dagur / A White, White Day (Hlynur Pálmason, Islanda/Danimarca/Svezia). Premio Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (€ 7.000)- Le rêve de noura (Hinde Boujemaa,Tunisia/Francia/Qatar). Premio per la Miglior attrice a Viktoria Miroshnichenko e Vasilisa Perelygina, per il film Dylda / Beanpole di Kantemir Balagov (Russia). Premio per il Miglior attore a Giuseppe Battiston e Stefano Fresi per il film Il grande passo di Antonio…

View original post 773 altre parole

37mo Torino Film Festival, i premi collaterali

Sunset Boulevard

Sono stati annunciati oggi, sabato 30 novembre,  i premi collaterali della 37ma edizione del Torino Film Festival, che riporto di seguito, insieme alle motivazioni delle giurie.

(Movie Trainer)

Premio Scuola Holden – la Giuria composta dagli allievi e dalle allieve del College di Cinema, ha assegnato  il premio Miglior sceneggiatura Torino 37 a El hoyo / The Platform (Galder Gaztelu-Urrutia, Spagna) con la seguente motivazione: “Un film che onora il genere fantastico. Sorprendente e tagliente, sociale, abissale, piramidale, alimentare e verticale. Un’idea di spazio sviluppata senza un attimo di tregua”.
Menzioni speciali a Dylda/ Beanpole (Kantemir Balagov, Russia), Hvítur, hvítur dagur / A White, White Day (Hlynur Pálmason, Islanda/Danimarca/Svezia). Premio DAMS – la Giuria composta da Niccolò Buttigliero, Dario Cerbone, Camilla Fusato, Stefano Tropiano, Chiara Varese, ha assegnato il premio come miglior Casting Director a Vladimir Golov per il film Dylda/Beanpole (Russia) con la seguente motivazione:…

View original post 452 altre parole

Creato su WordPress.com.

Su ↑