Il sorpasso (1962)

Sunset Boulevard

Roma, anni ’60, Ferragosto. Per le strade assolate e pressoché deserte sfreccia una Lancia Aurelia B24 Spider, guidata in modo irruento da un uomo alla disperata ricerca di un telefono. Constatato come non vi sia alcun bar aperto, fermatosi a bere ad una fontanella, scorge alla finestra di un palazzo un giovane, al quale chiede il favore di telefonare ad una sua amica. Ricevuto l’invito a salire nell’appartamento, così da chiamare lui stesso, il nostro si presenta, Bruno Cortona (Vittorio Gassman), rivelando un carattere fin troppo estroverso, al contrario del ragazzo, Roberto Mariani (Jean-Louis Trintignant), timido studente di Giurisprudenza al quarto anno, insicuro e impacciato, incline ad essere oltremodo accomodante, mettendo solitamente in atto nei confronti delle persone tutto il contrario di quanto invece pensa, come accade ora, soverchiato dalla straripante personalità di Bruno, che, per sdebitarsi della cortesia, lo invita a mangiare fuori. Sarà l’inizio di un lungo…

View original post 1.187 altre parole

Future Film Festival: Bologna e Modena ospiteranno la 22ma edizione

Sunset Boulevard

Abbiamo scelto un argomento ricco di sfaccettature, il retrofuturo: all’interno di questo movimento, che abbraccia prevalentemente gli anni ’50 e ’60, abbiamo privilegiato i due decenni successivi, gli anni ’70 e ’80, gravidi di timori e distopie, ma anche freschi e per certi versi portatori di una certa ingenuità. È un punto di partenza per riflettere sul presente e sul futuro che stiamo immaginando e costruendo”. Queste le parole di Giulietta Fara, Direttrice Artistica del Future Film Festival, nel presentare, lo scorso venerdì, 16 settembre, alla Sala Savonuzzi di Palazzo d’Accursio, Bologna, la ricca programmazione della 22ma edizione, soffermandosi sul tema di quest’anno, per una manifestazione che vede al suo interno la presenza di varie anime: il concorso include infatti 13 film provenienti da lontano (Giappone, Cina, Messico, Usa, Algeria) e da vicino (Francia, Portogallo, Svizzera, Belgio), con un’anteprima assoluta, l’italiano Metamorphosis, presentato con il regista…

View original post 1.422 altre parole

Una sera alla diga del Vajont

Fonte immagine: IBS.it

Scritto da Francesco Carabelli

Sono passati quasi 60 anni da quell’evento tragico che segnò la vita degli italiani e soprattutto dei friulani e dei bellunesi. Il ricordo è tanto più vivo oggi dopo il dramma dell’alluvione nelle Marche.

Ricordo ancora di come venni a conoscere quelle vicende.

Continua a leggere “Una sera alla diga del Vajont”

Premio Chiara 2022 – Raccontare l’America

Mercoledì 21 settembre ore 21.00

Villa Andrea Ponti, piazza Litta 2, Varese

Raccontare l’America
Francesco Costa, California, Mondadori interviene Rudi Bianchi

Un viaggio negli Stati Uniti d’America visti “da vicino”, il paese dei sogni e delle opportunità, ma anche minacciato da nuove insidie sia all’interno che all’esterno. Sarà presentato il suo ultimo libro “California”

Continua a leggere “Premio Chiara 2022 – Raccontare l’America”

Irene Papas (1926-2022)

Sunset Boulevard

Irene Papas (TGCom24-Mediaset Infinity)

Ci ha lasciato l’attrice, teatrale e cinematografica, Irene Papas, morta oggi, mercoledì 14 settembre, a Chiliomodhion (Corinto), sua città natale (1926, Irene Lelekou all’anagrafe): tratti mediterranei ed un’indole caratteriale indubbiamente forte contribuirono ad offrire risalto alla naturale presenza scenica e a permeare di una concreta fascinazione drammatica, in equilibrio tra toni dolenti ed una vivida vitalità, le sue interpretazioni, teatrali in primo luogo, recitando con fluido trasporto emotivo nelle rappresentazioni di varie tragedie classiche, e poi cinematografiche, anche se non sempre il grande schermo, almeno a parere di chi scrive, diede il giusto risalto al suo temperamento artistico, che aveva trovato congrua formazione nel frequentare la Reale Scuola d’arte drammatica di Atene, per poi debuttare come cantante e ballerina di varietà (fonte Enciclopedia del Cinema Treccani), prima di rinvenire la sua strada primaria appunto all’interno del teatro classico, con esibizioni che negli…

View original post 338 altre parole

17ma Festa del Cinema di Roma: apertura con “Il Colibrì” di Francesca Archibugi

Sunset Boulevard

(Filmaffinity)

Il Colibrì di Francesca Archibugi sarà il film d’apertura della Festa del Cinema di Roma (17ma edizione, 1323 ottobre, Auditorium Parco della Musica). Lo ha annunciato la Direttrice Artistica Paola Malanga, in accordo con Gian Luca Farinelli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma, e Francesca Via, Direttrice Generale. La regista e sceneggiatrice romana, autrice di opere di grande originalità sospese tra commedia e dramma, realismo ed emozioni, quotidianità e conflitti generazionali, trae il suo nuovo film dall’omonimo romanzo di Sandro Veronesi, vincitore del Premio Strega 2020, edito da La Nave di Teseo. Sul grande schermo scorre la vita di Marco Carrera, “il Colibrì”, un’esistenza attraversata da coincidenze fatali, perdite e amori assoluti. La storia procede secondo la forza dei ricordi, da un’epoca a un’altra, in un tempo liquido che va dai primi anni ‘70 fino a un futuro prossimo, dando adito…

View original post 152 altre parole

Jean-Luc Godard, ovvero la conclamata arte di “fare cinema”- Bande à part (1964)

Sunset Boulevard

Jean- Luc Godard (TGCom24-Mediaset Infinity)

Ci lascia Jean-Luc Godard, morto oggi, martedì 13 settembre, a Parigi, sua città natale (1930), autore che, approdato alla regia dopo i trascorsi di critico cinematografico (scrisse in particolare su riviste quali Arts e Cahiers du cinéma), realizzando una serie di cortometraggi in un periodo compreso fra il 1954 e il 1958, ha poi proseguito ponendo in essere una concreta rivoluzione del linguaggio della Settima Arte, realizzando opere di forte valore innovativo a partire da À bout de souffle (Fino all’ultimo respiro, 1960) e proseguendo con titoli come, fra gli altri, Vivre sa vie (Questa è la mia vita, 1962), Le mépris (Il disprezzo, 1963, tratto dall’omonimo romanzo di Alberto Moravia, 1954). Esponente di rilievo della Nouvelle Vague, la “nuova onda” del cinema francese che prese piede tra la primavera del ’59 e l’autunno del…

View original post 1.321 altre parole

Venezia 79: Premio CinemaSarà Cineteca Milano 2022 a “The Whale” di Darren Aronofsky

Sunset Boulevard

Brendan Fraser, protagonista di The Whaledi Darren Aronofsky

IlPremio CinemaSarà Cineteca Milano 2022- nell’ambito della 79ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, attribuito dauna giuria di tre ragazzi e due ragazzereduci dall’esame di maturità delle Scuole Superiori, è stato assegnato aThe Whaledi Darren Aronofskycon queste motivazioni: “Perché indaga quanto la verità ci renda liberi in un percorso che dal buio di una webcam spenta ci trasporta verso la luce raccontandoci una redenzione che si raggiunge soltanto attraverso l’autenticità e l’accettazione di quello che siamo. Per la sensibilità con cui il regista rappresenta con grande delicatezza il corpo del protagonista: una prigione da cui riuscirà a liberarsi in un finale emozionante e commovente che solo la sala cinematografica potrà sempre restituire in tutta la sua potenza“. La Giuria di CinemaSarà 2022 ha conferito inoltre laMenzione Speciale aKhers Nist(No Bears)…

View original post 494 altre parole

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: