Torino Film Festival 40ma edizione, Ugo Nespolo firma l’immagine ufficiale

Sunset Boulevard

Per celebrare la 40ma edizione del Torino Film Festival (25 novembre-3 dicembre), diretto da Steve Della Casa, il Museo Nazionale del Cinema ha deciso di affidare l’immagine coordinata della manifestazione a Ugo Nespolo, artista tra i più importanti e versatili del nostro tempo. Nespolo lavora infatti in un ampio campo di discipline, dalla pittura al cinema, alla scultura. Pioniere del cinema sperimentale italiano, nell’arco della sua carriera espone i suoi film e le sue opere in gallerie e musei in Italia e nel mondo tra cui il Centre Pompidou a Parigi, la Tate Modern a Londra, la Biennale di Venezia. Ha anche ricoperto la carica di Presidente del Museo del Cinema di Torino dal 2011 al 2014. L’artista ha dichiarato: “Il cinema mi ha sempre fatto battere il cuore, sin dagli anni della scoperta e della volontà di poter sperimentare liberamente con la macchina da presa.

View original post 788 altre parole

Future Film Festival 22ma edizione, i vincitori

Sunset Boulevard

(Go Nagai World)

La scorsa domenica, 25 settembre, si è svolta al Cinema Arlecchino di Bologna la cerimonia di premiazione della 22ma edizione del Future Film Festival, la prima manifestazione internazionale Made in Italy dedicata al cinema d’animazione, effetti visivi, realtà virtuale e realtà aumentata, gaming e media arts: la giuria, composta dalla giornalista de El Pais/HFPA Rocio Ayuso, dal giornalista e segretario generale ASIFA Italia Emiliano Fasano e dal Direttore del MamBO Lorenzo Balbi, ha decretato quale vincitore della Sezione Lungometraggi Inu-Oh di Masaaki Yuasa (Giappone, Cina, 2021), perché “riprende alcuni concetti molto attuali – come bullismo ed aspetto fisico – in una chiave diversa, rendendo molto facile identificarsi col protagonista”. Menzione speciale per Les secrets de mon père (Vèra Belmont, Francia, Belgio, 2021) per “la semplicità della costruzione dello storytelling, che permette di vedere con gli occhi di un bambino innocente la nostra…

View original post 258 altre parole

95mi Academy Awards, l’Italia candida “Nostalgia” di Mario Martone

Sunset Boulevard

(Movieplayer)

La Commissione di Selezione per il film italiano da designare all’Oscars® istituita dall’ANICA su incarico dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, riunita davanti a un notaio e composta da Nicola Borrelli, Laura Delli Colli, Arianna Finos, Concetta Gulino, Ferzan Ozpetek, Andrea Romeo, Matteo Rovere, Iginio Straffi, Alessandra Querzola, ha votato  Nostalgiadi Mario Martone quale film che rappresenterà l’Italia alla 95ma edizione degli Academy Awards nella selezione per la categoria International Feature Film Award, andando quindi a concorrere per la shortlist che includerà i quindici migliori film internazionali selezionati dall’Academy e che sarà resa nota il 21 dicembre 2022. L’annuncio delle nomination (la cinquina dei film nominati per concorrere al premio) è previsto per il 24 gennaio 2023 mentre la cerimonia di consegna degli Oscars® si terrà a Los Angeles il 12 marzo 2023. (Fonte: sito Anica)

View original post

Cineteca Milano Arlecchino, “Le Giornate del Cinema Europeo Contemporaneo” V Edizione

Sunset Boulevard

Da domani, lunedì 26 settembre (Giornata europea delle lingue), e fino a sabato 1 ottobre,CinetecaMilanoedEUNICMilano proporranno LeGiornate del Cinema Europeo Contemporaneo 2022, una rassegna, giunta alla V Edizione, costituita da una selezione della produzione cinematografica europea degli ultimi anni, che si terrà nella salaCinetecaMilanoArlecchino, arricchita inoltre da incontri con alcuni autori e con gli organizzatori, prevedendo poi la proiezioneinlingua originale con sottotitoliinitaliano didieci filmche attraversano generi differenti, toccando il tema della pace, oltre che dell’emigrazione, laguerra, lediversità, lasolitudine, spesso superati dalla resilienza e dalla forza dei legami familiari. I paesi e gli enti rappresentatiinquesta edizione sono: Austria, Francia, Germania, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Spagna, Svizzera, Ungheria e Wallonie-Bruxelles International. Saranno presentiinsala per un incontro con il pubblico i registi Lukas Pitscheider (lunedì 26 settembre alle ore 21.15, per il filmDie Letzten Österreicher) e Niccolò Castelli per il filmAtlas

View original post 410 altre parole

95mi Academy Awards: i dodici titoli italiani fra i quali sarà scelto il film da candidare

Sunset Boulevard

(Pinterest)

Sono dodici i film italiani che concorreranno alla designazione del titolo candidato a rappresentare l’Italia nella selezione per la categoria International Feature Film Award dei 95mi Academy Awards. Hanno proposto la propria candidatura i film distribuiti in Italia, o in previsione di essere distribuiti, nel periodo compreso tra il 1° gennaio e il 30 novembre 2022. La commissione di selezione, istituita presso l’ANICA su richiesta dell’Academy, si riunirà per votare il titolo designato lunedì 26 settembre. Le shortlist saranno rese note il 21 dicembre, le candidature il 24 gennaio 2023, mentre la cerimonia di consegna degli Oscar© avrà luogo a Los Angeles il 12 marzo 2023. Di seguito l’elenco dei candidati in ordine alfabetico: Chiara (Susanna Nicchiarelli); Il colibrì (Francesca Archibugi); Dante (Pupi Avati); Giulia (Ciro De Caro); L’immensità (Emanuele Crialese); Mindemic (Giovanni Basso); Nostalgia (Mario Martone); L’ombra di Caravaggio (Michele Placido); Le otto…

View original post 25 altre parole

Il sorpasso (1962)

Sunset Boulevard

Roma, anni ’60, Ferragosto. Per le strade assolate e pressoché deserte sfreccia una Lancia Aurelia B24 Spider, guidata in modo irruento da un uomo alla disperata ricerca di un telefono. Constatato come non vi sia alcun bar aperto, fermatosi a bere ad una fontanella, scorge alla finestra di un palazzo un giovane, al quale chiede il favore di telefonare ad una sua amica. Ricevuto l’invito a salire nell’appartamento, così da chiamare lui stesso, il nostro si presenta, Bruno Cortona (Vittorio Gassman), rivelando un carattere fin troppo estroverso, al contrario del ragazzo, Roberto Mariani (Jean-Louis Trintignant), timido studente di Giurisprudenza al quarto anno, insicuro e impacciato, incline ad essere oltremodo accomodante, mettendo solitamente in atto nei confronti delle persone tutto il contrario di quanto invece pensa, come accade ora, soverchiato dalla straripante personalità di Bruno, che, per sdebitarsi della cortesia, lo invita a mangiare fuori. Sarà l’inizio di un lungo…

View original post 1.187 altre parole

Future Film Festival: Bologna e Modena ospiteranno la 22ma edizione

Sunset Boulevard

Abbiamo scelto un argomento ricco di sfaccettature, il retrofuturo: all’interno di questo movimento, che abbraccia prevalentemente gli anni ’50 e ’60, abbiamo privilegiato i due decenni successivi, gli anni ’70 e ’80, gravidi di timori e distopie, ma anche freschi e per certi versi portatori di una certa ingenuità. È un punto di partenza per riflettere sul presente e sul futuro che stiamo immaginando e costruendo”. Queste le parole di Giulietta Fara, Direttrice Artistica del Future Film Festival, nel presentare, lo scorso venerdì, 16 settembre, alla Sala Savonuzzi di Palazzo d’Accursio, Bologna, la ricca programmazione della 22ma edizione, soffermandosi sul tema di quest’anno, per una manifestazione che vede al suo interno la presenza di varie anime: il concorso include infatti 13 film provenienti da lontano (Giappone, Cina, Messico, Usa, Algeria) e da vicino (Francia, Portogallo, Svizzera, Belgio), con un’anteprima assoluta, l’italiano Metamorphosis, presentato con il regista…

View original post 1.422 altre parole

Irene Papas (1926-2022)

Sunset Boulevard

Irene Papas (TGCom24-Mediaset Infinity)

Ci ha lasciato l’attrice, teatrale e cinematografica, Irene Papas, morta oggi, mercoledì 14 settembre, a Chiliomodhion (Corinto), sua città natale (1926, Irene Lelekou all’anagrafe): tratti mediterranei ed un’indole caratteriale indubbiamente forte contribuirono ad offrire risalto alla naturale presenza scenica e a permeare di una concreta fascinazione drammatica, in equilibrio tra toni dolenti ed una vivida vitalità, le sue interpretazioni, teatrali in primo luogo, recitando con fluido trasporto emotivo nelle rappresentazioni di varie tragedie classiche, e poi cinematografiche, anche se non sempre il grande schermo, almeno a parere di chi scrive, diede il giusto risalto al suo temperamento artistico, che aveva trovato congrua formazione nel frequentare la Reale Scuola d’arte drammatica di Atene, per poi debuttare come cantante e ballerina di varietà (fonte Enciclopedia del Cinema Treccani), prima di rinvenire la sua strada primaria appunto all’interno del teatro classico, con esibizioni che negli…

View original post 338 altre parole

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: