Ahed’s Knee

Ahed’s Knee – Francia/Israele/Germania 2021 – di Nadav Lapid 

Drammatico – 119′

Scritto da Enrico Cehovin (fonte immagine: imdb.com)

Y è un regista istraliano; vuole girare un film di denuncia, Il ginocchio di Ahed appunto, partendo da un episodio di cronaca reale: il caso dell’attivista palestinese Ahed Tamimi, incarcerata dopo aver preso a schiaffi un soldato israeliano che aveva ferito gravemente sua cugina. Per farlo è costretto a firmare una carta in cui si impegna giuridicamente a rispettare le volontà dello stato d’Israele che lo obbligano a valorizzare il Paese e non a metterlo in cattiva luce.

Reduce dal successo ottentuo con il film precedente, Synonyms, premiato a Berlino con l’Orso d’Oro, Nadav Lapid torna ad attingere nuovamente ad una forte componente autobiografica – che il protagonista sia il suo doppio è fin troppo evidente – Lapid trova un escamotage per creare un “film-cavallo di Troia” allo stesso tempo in linea con il documento che Y, personaggio principale del suo film e suo alter-ego, è costretto a firmare, inserendo nel film le parti richieste – come la voce volta alla valorizzazione del paesaggio naturale – ma allo stesso tempo trasgredendo la direttiva contraria alla denuncia.

Esattamente come in Synonyms movimenti di macchina e scelte stilistiche estremamente marcate – come le panoramiche a schiaffo nella parte “air band” o l’estetica ora da videoclip, ora da spot pubblicitario – che dapprima appaiono come un ingiustificato eccesso di zelo si rivelano invece, dopo la una lunga spiegazione finale che funge da colpo di scena, perfettamente funzionali al gesto cinematografico complessivo che Lapid ha in mente. Meno riuscito del film precedente, complice una parte finale troppo didascalica nella spiegazione, Lapid continua a imprimere nelle sue opere tutta la rabbia e il disgusto per il suo Paese con stile schizofrenico e soluzioni sicuramente non convenzionali e conferma nuovamente il suo talento nell’apprezzabile sforzo della ricerca di un cambiamento – politico e stilistico – che non segua strade già tracciate.

Voto: 6

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: